Barcellona: il turismo è tutto l’anno

Perché Barcellona è la città del turismo tutto l’anno? La risposta è da ricercare nella capacità di diversificare e destagionalizzare la sua offerta, nella qualità della ricettività catalana e nell’ampio respiro della metropoli. E’ sempre il periodo ideale per fare una visita in città. Nel corso del post vedremo alcune motivazioni.

Barcellona: ricchezza storica e artistica

Nel Barrio Gotico si erge la cattedrale di Santa Maria del Pì. E’ il centro storico di Barcellona. Visibili i resti del nucleo romano chiamato Barcino. Dopo un caffè in Plaça Real si può visitare il Museo Picasso.

Da qui ci si sposta alla Rambla, viale pedonale più noto della capitale catalana, che si snoda dalla fontana di Plaça Catalunya al monumento Cristoforo Colombo. Da Port Vell in funicolare si arriva al Parco di Montjuic. Qui c’è la Font Magica.

Ristoranti e tapas bar caratterizzano Barcelona. Si gustano stuzzichini insieme alla sangria, la bevanda spagnola più amata dai turisti.

Nel mercato coperto la Boqueria si possono comprare le specialità tipiche come il prosciutto Pata Negra. In città si mangia una squisita paella seconda solo a quella di Valencia.

Sulle tracce di Antonì Gaudì si possono visitare Parc Guell, la Sagrada Familia, Casa Batllò. Nella Ciutadela si può visitare lo zoo e raggiungere la spiaggia di Barceloneta.

L’aeroporto El Prat è servito da diverse compagnie low cost. Chi ama la montagna ed è molto religioso può recarsi al Monastero della Moreneta a Monserrat, a mille metri di altezza.

La patrona è Santa Maria della Mercede che si festeggia a settembre. Tradizionale la sfilata in abiti d’epoca a piedi e a cavallo.

Chi ama il calcio deve assolutamente vistare il museo del Barcellona FC e il Camp Nou.

2 pensieri riguardo “Barcellona: il turismo è tutto l’anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *