Tra i vicoli di Barceloneta, affascinati da Port Vell

Una città nella città. E’ Barceloneta, la marina di Barcellona. Negli anni Novanta l’area è stata riqualificata rinascendo. Qui si stabilirono i pescatori sin dal 1754. Oggi abbondano negozi, ristoranti e localini della movida. Sulla spiaggia di Barceloneta risuona in estate la musica degli stabilimenti balneari.

La spiaggia

Non è solo mare e notti in musica. La spiaggia di Barceloneta è il luogo ideale per degustare le pietanze tipiche catalane nei ristorantini sul mare. E’ possibile sorseggiare una bevanda sino alle prime luci dell’alba tra passi di danza e un’esplosione di colori e sapori.

Le barche

Lunghe e lussuose imbarcazioni da un lato, il borgo marinaro autentico dall’altro. Si può scegliere di prendere le rondini, le barche dal porto di fronte al monumento a Colombo, consentono di percorrere gite in mare per godere del paesaggio.

Nel quadrante sinistro le abitazioni con i panni stesi. Nello stesso contesto ci sono i locali per gustare il pesce fresco. Tante le chiese come la barocca di Sant Miquel del Port in piazza. Chi ama il flamenco si segni la fontana nei pressi della strada Sant Carles, un omaggio alla ballerina Carmen Amaya.

Barceloneta è legata a Port Vell

Il Porto Vecchio è una parte di città strappata al mare. Port Vell inizia dalla fine della Rambla, sotto il Belvedere di Colombo. Il Porto Vecchio è stato riqualificato. Shopping centre, cinema, ristoranti, hanno soppiantato i mercati del pesce.

Da non perdere una salita sino al Monumento a Colombo da cui si ammira tutta la costa di Barcellona, comprese le Golondrine (rondini), imbarcazioni che fanno il percorso che va dal porto per tutto il fronte marittimo.