I turisti più golosi si innamorano di Barcellona

Il turismo enogastronomico rappresenta uno dei punti di forza di Barcellona. Il turista che giunge in Catalogna si innamora subito della cucina tipica regionale. Sono tante le pietanze da gustare. Ma anche i dolci. Tra i più noti la Ensaimada, dolce tipico catalano. Anche se in verità la patria di questo dolce sono le Baleari tant’è che si parla di Ensaïmada de Mallorca. I vacanzieri non rinunciano facilmente a questa soffice brioche con le forme di chiocciola.

Barcellona a tavola

I ritmi della città sono lenti. Soprattutto a tavola bisogna lasciare la frenesia all’angolo. Si parte dalla colazione nella granja dove mangiare churros con cioc­colata calda, pastels de queso o ensaimadas.

Affollati i mer­cati rionali. Il più noto è la Boqueria. Da visitare Santa Caterina nelle vicinanze della Cattedrale.

I barcellonesi si ritrovano sovente prima di cena a bere il ver­mut artigianale. Da gustare i bocadillos con jamon serrano, il pan toma­te, le tortillas, il pesce cucinato in diversi modi.

I piatti tipici di Barcellona coniugano mare e monti con il pesce e le carni delle pecore e dei ma­iali allevati in zona. La cucina è molto colorata grazie ad un mix di verdure. Fideuà e morro de baccallà non possono mancare.

La giornata è lunga. Si va avanti sino a notte fonda con un cocktail o a una birra…

Un pensiero riguardo “I turisti più golosi si innamorano di Barcellona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *