Cosa vedere a Francoforte: Duomo in stile imperiale

A Francoforte il vacanziero non può fare a meno si pranzate a base di wurstel. Si può mangiare lo Schnitztel, la cotoletta di maiale, spessa, a volte ricoperta di salsa ai funghi, con contorno di patate. E naturalmente bere una birra tedesca. In caso di pesantezza di stomaco, a fine pasto, basta chiedere un Magenbitter. Chi ama i dolci e la buona colazione può assaggiare un dolcetto alla carota e un cappuccino da Kaffeemacherei. Buonissima anche la torta al limone.

Ma subito dopo è meglio passeggiare ad esempio nel Günthersburgpark, dove ci sono parco giochi molto interessanti sia per grandi sia per piccoli. Ma l’attrazione principale è il Duomo.

Francoforte: Kaiserdom St. Bartholomäus

E’ uno dei pochi edifici che si sono salvati dai bombardamenti aerei della seconda guerra mondiale. Per salire in cima bisogna percorrere i 400 scalini della torre. Vale la pena salire per godere di una vista senza paragoni.

Il duomo imperiale di San Bartolomeo è semplicemente magnifico. Il Kaiserdom St. Bartholomäus rappresenta la chiesa cattolica più importante di Francoforte sul Meno. E’ un duomo imperiale grazie alla sua importanza storica, ma non sia mai stata una cattedrale, bensì una collegiata.

Mediante un passaggio angusto si giunge dalla piazza Römerberg, con il vecchio municipio dove fu eletto l’Imperatore del Sacro Romano Impero, al Kaiserdom chiamato così perché qui, a partire dal 1356, si incoronavano i Re tedeschi e dal 1562 anche gli imperatori del Sacro Romano Impero. A destra e a sinistra si vedono gli edifici della Kunsthalle Schirn che è uno dei palazzi espositivi di arte moderna e antica più importanti di tutta Europa.

Il Duomo è stato edificato tra il ‘200 e il ‘400, poi restaurato dopo un incendio nel 1857. Fu ricostruita una seconda volta dopo le devastanti distruzioni della seconda guerra mondiale. Le tre navate principali sono brevi, mentre il transetto è molto ampio, per consentire a tutti i rappresentanti ufficiali di assistere all’atto di incoronazione dell’imperatore.