Il Treno del foliage percorre le linea ferroviaria Vigezzina-Centovalli

Il Treno del foliage percorre le linea ferroviaria Vigezzina-Centovalli, tra il Piemonte e il Canton Ticino, in Svizzera. Ogni autunno sono migliaia i passeggeri che salgono a bordo dei vagoni bianchi e blu per vivere questa esperienza.

La Ferrovia Vigezzina-Centovalli corre lungo una storica linea che collega l’Italia alla Svizzera fin dal lontano 1923. In autunno è un quadro multicolore, grazie alla trasformazione dei boschi attraversati ogni giorno dai caratteristici treni. Il convoglio attraversa ben 83 ponti e 31 gallerie in poco meno di due ore. Ogni ora, i treni che collegano Domodossola alla svizzera Locarno, affacciata sul Lago Maggiore, attraversano la Valle Vigezzo e le Centovalli, viaggiano lungo un percorso di 52 chilometri di binari con vedute spettacolari e scorci panoramici infiammati dai colori autunnali.

Il biglietto dl treno è valido uno o due giorni e prevede un viaggio di andata e ritorno sull’intera linea, con la possibilità di effettuare una sosta nel viaggio di andata e una nel viaggio di ritorno, per visitare le più affascinanti località che costellano il percorso ferroviario. Dato il forte afflusso, è obbligatoria la prenotazione dei posti a sedere. I prezzi partono da 33 euro (34,50 sul treno panoramico). Il treno viaggia dal 14 ottobre al 10 novembre. L’eventuale supplemento per viaggiare sui treni panoramici è compreso nella tariffa speciale.

Il Treno del foliage: un viaggio tra natura ed arte

Il viaggio può iniziare da uno dei due capolinea, Domodossola o Locarno. Domodossola, il capolinea italiano, racchiude nel suo nucleo storico gioielli e perle nascoste, tra cui spiccano la splendida piazza Mercato e i palazzi storici. Locarno, il capolinea svizzero, è una suggestiva cittadina affacciata sul Lago Maggiore, ha un cuore antico tutto da scoprire nella parte vecchia della città, a due passi dalla rinomata piazza Grande.

Per chi desidera approfittare della possibilità di fermarsi lungo il tragitto, meritano indubbiamente una sosta Santa Maria Maggiore, Re e Intragna. Santa Maria Maggiore, borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, ospita il Museo dello Spazzacamino e la Casa del Profumo. Il borgo di Re è celebre per il maestoso Santuario della Madonna del Sangue. Nelle Centovalli la sosta è consigliata a Intragna, con il suo Museo Regionale delle Centovalli e Terre di Pedemonte e l’adiacente campanile, il più alto del Ticino, su cui è possibile salire per ammirare un paesaggio mozzafiato. Da Intragna, infine, parte una funivia che, in pochi minuti, permette di raggiungere le alte valli, da cui intraprendere splendidi percorsi escursionistici nel bosco.