17 Giugno 2024
TravelFinlandia

Viaggio emozionante a Lakeland

La Finlandia è un vero e proprio paradiso. Il suo cuore è Lakeland, la regione dei laghi, fatta di isole e isolette in cui perdersi. A Helsinki le acque del Baltico si confondono con quelle dei laghi. Quello per eccellenza è il lago Saimaa, il quarto lago più grande d’Europa.

Qui quando si parla di laghi, non ci si riferisce a specchi d’acqua più o meno rotondi. Il lago Saimaa è un complesso sistema di bacini acquiferi interconnessi tra loro, costellati da migliaia di isole. L’acqua è talmente pulita che si può anche bere.

Lakeland: sauna con tuffo nel lago

L’estate finlandese porta anche temperature che toccano i 27/30 gradi. Nonostante ciò il caldo della sauna è sempre in agguato. La sauna è un rituale che si declina in diverse tipologie. Infatti si va dalla sauna classica a quella al fumo sino a quella con le fruste di betulla da battere delicatamente la pelle. Dopo avere sudato ci si rinfresca con un tuffo nel lago. Le saune, infatti, sono tutte a pochi metri dall’acqua. La sauna non è completa senza uno spuntino con salsicce cotte proprio sulla stufa all’interno.

Crociera tra foche, storie e musica

Per scoprire il labirinto dei laghi della regione nordica è la barca. La maggioranza dei finlandesi ne possiede una. Si possono fare anche mini crociere, come quella che parte da Jarvisydan e si inoltra nel Parco Nazionale di Linnansaari per avvistare le foche anellate.

Da Savonlinna ci si può invece imbarcare su uno dei vecchi battelli a vapore. Una crociera suggestiva insieme a una guida. Al sole di mezzanotte, la crociera più suggestiva sul lago Saimaa parte dalla baia del resort Sahanlahti, nell’arcipelago di Puumala.

I pesci di Lakeland

Dall’acqua di Lakeland arrivano i pesci di lago, le aringhe e i salmoni; dal bosco le bacche, i mirtilli e i lamponi. La cucina ruota intorno a questi ingredienti e con le bacche ci si fa anche il vino. Tra le marmellate che si trovano in tavola a colazione trionfa quella al rabarbaro; una specialità tipica da comprare al mercato di Savonlinna è il lörtsy, una pasta a forma di mezzaluna da riempire come si vuole, dolce o salato; tipiche anche le Karelian Pie, sorta di panzerotti di farina di segale ripieni di porridge di riso o di patate cotti nel forno.

Castelli e fattorie

Sono la testimonianza di come qui si viva sempre a stretto contatto con la natura. Al maniero di Tertti si può visitare l’orto e scoprire erbe mai conosciute prima. Il maniero con il suo orto e la sua foresta ecologica è gestito dalla stessa famiglia dalla fine del 1800 e offre anche cinque camere.

Un’altra fattoria imperdibile è l’Okkola Holiday Cottage nella zona dell’arcipelago di Puumala. E’ la casa di Paula e della sua famiglia. Dai manieri ai castelli. Da visitare quello di Olavinlinna, a Savonlinna. E’ la fortificazione medievale più a nord del mondo, le sue mura sono intrise di storia e misteri. Lì vicino si può anche varcare la porta del Museo Riihisaari per scoprire la storia di Saimaa e dei suoi abitanti.