Cosa vedere a Berlino: tra l’Isola dei Musei e le gallerie d’arte

Chi ama la cultura sceglie, almeno una volta, di visitare Berlino. Tra le cose da vedere il museo della DDR che propone un’immersione nella vita dei tedeschi prima dell’unificazione. Il visitatore ha davanti uno spaccato della Germania post bellica divisa tra est ed ovest da un muro materiale ed ideale. Il museo interattivo consente non è l’unica opportunità per il vacanziero che può prendere a noleggia la Trabant, la macchina prodotta nella ex Germania dell’Est.

Berlino propone diverse attrazioni come la Neue Nationalgalerie, un cubo di vetro progettato nel 1960 da Mies van der Rohe che ospita dipinti del XX secolo. Ci sono opere espressioniste di artisti come Heckel, Kirchner e Schmidt-Rottluff. C’è anche un gruppo di opere cubiste di Gris, Picasso e Léger. All’estremità di Unter den Linden si trova l’Isola dei Musei, Patrimonio UNESCO. Si trovano 5 dei più prestigiosi musei di Berlino. I migliori sono il Neues Museum dove ammirare il busto di Nefertiti e Pergamonmuseum, museo archeologico tra i più rinomati al mondo.

Berlino è una città che ospita diverse gallerie d’arte come il Kulturforum. La più nota è la Gemäldegalerie con opere italiane, inglesi e spagnole inclusi i maestri fiamminghi e olandesi Rembrabdt e Frans Hals. Chi ama la musica sceglie di di visitare Philharmonie. L’Orchestra della Berlin Philharmonic è una delle migliori su scala mondiale.