La Latina: un tuffo nel Medioevo di Madrid

Il vacanziero che è alla ricerca di un viaggio indietro nel tempo può mettere La Latina in cima alla sua lista dei luoghi da visitare. Il barrio è nel cuore di Madrid. Il quartiere confina con Lavapies, Austrias, Sol-Gran Vía e Madrid Río.

La Latina: vie di origine medievale

Le vie del quartiere hanno perlopiù tracciati stretti e irregolari che sfociano in una piazza. Diverse vie erano collocate all’esterno delle mura che circoscrivevano la cittadella. Si trovavano nella periferia della Madrid medievale. Qui dimoravano soprattutto i commercianti che arrivavano nella capitale per la vendita delle proprie merci. La tradizione del commercio ha fatto si che diverse piazze e vie prendessero nomi commerciali come la plaza de los Carros, la plaza de la Cebada (qui si teneva il mercato alimentare), il Rastro (mercato all’aperto più noto della città) e la plaza de la Paja.

La Latina: origine del nome

Chi è incuriosito dalle tradizioni madrilene e si chiede l’origine del nome del barrio, troverà la risposta nella letteratura spagnola. Il quartiere deve il nome alla scrittrice Beatriz Galindo, nota come La Latina, uno dei personaggi più illustri del XV secolo. L’umanista è stata la precettrice della Regina Isabella La Cattolica e dei suoi figli. Con il marito diede vita ad un ospedale nella calle de Toledo con il nome di Ospedale di La Latina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *