Malaga: da Pablo Picasso alla Costa del Sol

Pablo Picasso è uno degli artisti più famosi al mondo. Chi ama l’arte e viaggiare può fare tappa nella sua città natale: Malaga capoluogo della Costa del Sol.

Malaga: elevata qualità di vita

La metropoli andalusa è una delle realtà spagnole con la migliore qualità della vita. Malaga ha una storia millenaria e affonda le sue radici nel mondo musulmano. E’ una città pianeggiante dove quindi è possibile muoversi a piedi o in bicicletta. A Malaga le biciclette sono tantissime.

Cosa vedere: Plaza de la Marina

In questa piazza si trova l’ufficio informazioni, che consente di avere un quadro delle migliori promozioni per i vacanzieri. Plaza de la Marina da accesso al porto ed è collocata subito dietro l’Alameda Principal. Sempre nei pressi della piazza c’è l’area verde El Parque de Malaga.

Nella piazza c’è El Cenachero, la statua del pescatore con due cesti carichi di pesci. E’ uno dei simboli della città, realizzato da Jaime Fernandez Pimentel, che si ispirò a Manolo detto El Petaca.

Parque de Malaga

Qui c’è la maggiore concentrazione di fiori tropicali in Europa. Ospita diverse piante esotiche e piccoli pappagalli variopinti. Progettato nel 1870 (inaugurato nel 1899),  i lavori andarono avanti sino al 1921.

Nel Parque de Malaga ci sono molte statue e sculture di artisti spagnoli da Salvador Rueda a Ruben Darío. Nell’area giochi c’è l’asino Platero.

Plaza de Toros

La sua arena è circondata di tribune e piena di sabbia. Plaza de Toros fu realizzata nel 1874 su progetto di Joaquín Rucobę, lo stesso del Parque de Malaga e del Mercado de Atarazanas. L’edificio ha uno stile neo mudéjar e si rifà al mondo arabo. Ci sono diverse corride. L’arena ospita anche eventi e concerti.

Un pensiero riguardo “Malaga: da Pablo Picasso alla Costa del Sol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *