22 Giugno 2024
Cechia

I castelli e le bellezze uniche della Repubblica Ceca meritano di essere scoperti

La Repubblica Ceca nasconde bellezze uniche che vanno ben oltre Praga. A Mrac ad esempio si può ammirare il mondo Skoda con una collezione privata aperta al pubblico di auto sportive e veicoli commerciali del marchio, affiancata da una scuola guida d’epoca e da una mostra sui segnali stradali.

La Boemia è associata ai cristalli e alle ceramiche artistiche. Il museo internazionale della ceramica si trova a Bechyne con mostre temporanee che divagano anche sul design e la grafica.

La Cechia è terra di castelli e di bellezze rate. Il castello di Helfstyn, in Moravia, è uno di questi. Si trova in posizione panoramica grazie anche, su un’ala, ad un tetto in vetro che rimpiazza quello originario, crollato da tempo. A Pilsen si ammira la cattedrale di San Bartolomeo, gioiello gotico. I visitatori possono salire sulla sua torre, la più alta di tutta la Nazione.

Il santuario di San Giovanni Nepomuceno è un capolavoro barocco al confine tra Boemia e Moravia. La sua forma di una stella a cinque punte deriva progetto di un architetto di origine italiana, Giovanni Biagio Santini. Questa particolare forma gli è valsa la tutela di Patrimonio dell’umanità Unesco.

Uno dei monumenti cechi più famosi e più amati è il castello di Pernstein, in Moravia. Splendido il suo giardino sotto le mura, uno dei più belli di tutta la regione. La fortezza di Dobrosov, nella provincia di Nachod in Boemia, è un’altra attrazione interessante da vedere. Qui fu avviata la costruzione di un complesso di fortificazioni che la comprendevano e che dovevano servire da argine alle mire espansionistiche di Hitler. Tuttavia la fortezza non potè essere ultimata prima degli accordi di Monaco che annettevano alla Germania i territori di confine della Cecoslovacchia.