1 Marzo 2024
Italia

I Musei Reali di Torino di rilevante interesse nazionale

La Regione Piemonte ha accolto con soddisfazione la decisione del Consiglio dei ministri che inserisce i Musei Reali di Torino tra quelli di prima fascia, ovvero di rilevante interesse nazionale e dotati di un’autonomia speciale capace di produrre effetti che saranno importanti sul piano dei finanziamenti, dell’organizzazione e dell’innovazione. Per il presidente Alberto Cirio si tratta di “un risultato importante per cui ringrazio il Governo e in particolare il ministro Sangiuliano. Il confronto su questo tema era iniziato in occasione della visita del ministro per l’apertura del Salone del Libro, quando aveva avuto la possibilità di vedere con i suoi occhi i nostri musei e apprezzarne il valore. Il fatto che in poche settimane quell’impegno sia diventato un atto concreto dimostra l’attenzione che questo Governo ha per il Piemonte e per Torino, che con questo riconoscimento si conferma meta culturale e turistica di primo livello e potrà continuare a crescere con l’obiettivo di portare sempre più persone a visitarne le bellezze architettoniche, culturali e paesaggistiche”.

L’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio Vittoria Poggio sostiene che “si rafforza ulteriormente il posizionamento del capoluogo nella classifica delle città di rilevante interesse culturale e turistico, un fatto tra l’altro dimostrato dal crescente interesse dei turisti verso Torino e il Piemonte, ormai una meta inserita nei più importanti circuiti escursionisti europei ed extraeuropei. Questa certificazione equivale ad un diploma di laurea per uno dei luoghi meglio conservati e più visitati d’Italia, che segna anche un momento importante nel segno dell’autonomia gestionale”.