17 Aprile 2024
Francia

La Francia dice addio agli scontrini cartacei

Parigi dice addio alla stampa sistematica degli scontrini fiscali cartacei, anche se sarà ancora possibile per il cliente farne specifica richiesta. L’applicazione della misura, presa in nome dell’ecologia e della lotta agli sprechi, è stata rinviata due volte, a gennaio e poi ad aprile, ma ora entrerà in vigore oggi primo agosto.

La decisione di abolire lo scontrino cartaceo è stata annunciata dal ministero del Commercio guidato da Olivia Gregoire, in occasione di un briefing telefonico con la stampa. Oltre che per tutelare l’ambiente e ridurre il dispendio di risorse, l’iniziativa vuole anche tutelare la salute dei consumatori. Secondo la rivista scientifica Environmental Research, infatti, il 90% degli scontrini fiscali contiene bisfenolo-A, un interferente endocrino che altera l’equilibrio ormonale nelle persone.

Lo stop agli scontrini riguarderà tutti i punti vendita ma anche gli sportelli automatici per il prelievo di denaro. L’utente può comunque farne richiesta per tracciare le spese oppure può riceverlo in forma digitale via mail.