27 Febbraio 2024
Italia

Sagra Musicale Lucchese: in San Pietro Somaldi torna a suonare l’organo di Giacomo Puccini

Dopo l’emozionante concerto inaugurale in cattedrale, la 60esima edizione della Sagra Musicale Lucchese entra nel vivo sabato (20 maggio) alle 18 con l’organo della chiesa di San Pietro Somaldi, lo strumento originale sul quale si è a lungo esercitato Giacomo Puccini. Ad eseguire il concerto sarà il giovane Niccolò Bartolini che, dal 2018, collabora stabilmente alla direzione della Cappella Santa Cecilia della Cattedrale di Lucca al fianco del maestro Luca Bacci. Un Puccini birbante organista divenuto genio – questo il titolo dell’evento – è un viaggio nella musica sacra della città che prende le mosse da un autore anonimo del Settecento, rinvenuto dal paziente lavoro di ricerca della Sagra nella biblioteca del seminario arcivescovile, e arriva ad alcuni frammenti del Novecento composti da monsignor Emilio Maggini, ideatore della manifestazione, passando per gli spartiti di Francesco Xaverio Geminiani, Domenico Puccini e, infine, Giacomo.

L’organo novecentesco di San Pietro Somaldi, posizionato nella controfacciata della chiesa di origine longobarda, venne realizzato dalla ditta Agati-Tronci reimpiegando molte parti dello strumento del Seicento costruito dal celebre organista Domenico Cacioli. Dopo il restauro. Giacomo Puccini appose la sua firma sul somiere dell’organo, a testimonianza del vivo ricordo dei suoi anni lucchesi: siamo agli inizi del Novecento e il nome del maestro è già associato a successi come Manon Lescaut, La Bohème e Tosca.

Il programma del concerto di sabato si apre con due brani sacri di un autore lucchese di incerta identità, Tomeoni o Bonuccelli, entrambi del Settecento, rinvenuti nella biblioteca del seminario arcivescovile. Seguirà l’esecuzione dell’Allegro dalla Fuga per l’organo in la maggiore di Francesco Xaverio Geminiani (1687 – 1762) e quella di due Sonate di Giovan Battista Girolami (1702 – 1786), autore originario di Vergemoli. Sarà poi la volta di tre Sonate firmate da Domenico Puccini (1772 – 1815), il secondo musicista della dinastia, figlio di Giacomo Senior e nonno del più noto Puccini. L’organo di Niccolò Bartolini si cimenterà quindi su due movimenti dalle Dodici Sonate di stile fugato composte da Marco Santucci (1772 – 1843), maestro camaiorese di Michele Puccini, il padre di Giacomo, e musicista in auge a Lucca negli anni del principato di Elisa Bonaparte. Di Giacomo Puccini (1859 – 1924) verranno proposti all’ascolto l’Allegro della Marcia in do maggiore, e due Sonate in sol maggiore, musiche per organo scritte intorno ai vent’anni. Infine saranno eseguiti Frammenti di un mini ricordo in rondeau di monsignor Emilio Maggini (1926 – 2008).

L’organista della serata, Niccolò Bartolini, ha 27 anni e si è dedicato alla musica fin da piccolo. Dopo i primi fondamenti di solfeggio appresi dal maestro Massimo Papini, ha studiato pianoforte con la maestra Sandra Cecchi, violino e viola con il maestro Savino Pantone e organo con il maestro Claudiano Pallottini. Nel 2011, a soli 15 anni, è divenuto organista titolare della parrocchia di Veneri, in provincia di Pistoia, e maestro di cappella della Corale polifonica Santi Quirico e Giulitta, che ha sede nella stessa chiesa. Successivamente Bartolini è diventato organista anche delle chiese pievanili di Collodi. Dopo la maturità classica, nel corso degli studi di economia all’Università di Pisa, il giovane è stato ammesso alla classe di composizione del maestro Pietro Rigacci al Boccherini di Lucca. Svolge regolarmente attività concertistica d’organo in Toscana e ha tenuto diversi recital; in veste di solista, assieme all’Orchestra del Boccherini e a varie altre formazioni cameristiche, ha inoltre eseguito importanti pagine per organo e orchestra, come i Concerti di Vivaldi ed Händel, le Sonate da chiesa di Mozart, la Suite per organo e orchestra d’archi di Respighi, il Concerto di Poulenc.

Il prossimo appuntamento con la Sagra Musicale Lucchese è in programma per sabato 3 giugno nella chiesa di Santa Maria Foris Portam (e non Villa Bottini, come inizialmente annunciato, per consentire una maggiore partecipazione e soddisfare l’alto numero di prenotazioni) con il concerto straordinario della soprano Maria Luigia Borsi per festeggiare i 60 anni di attività. Il video del primo concerto, con l’organista Stefania Mettadelli, è disponibile sul canale YouTube della Sagra. Tutti i concerti sono a ingresso gratuito. È consigliata la prenotazione scrivendo una email a prenotazioni@sagramusicalelucchese.com. Per ulteriori informazioni, visitare il sito internet www.sagramusicalelucchese.com.