L’olio per barba usato dagli europei per essere al top

Si parla spesso del fascino del maschio latino e più in generale dell’uomo europeo. Un fascino secolare che fa distinguere gli uomini del Vecchio Continente rispetto agli altri occidentali e agli orientali. L’uomo europeo si prende maggiore cura di se, sceglie con attenzione tutti i prodotti che possono esaltare le sue caratteristiche, ad iniziare dai profumi di qualità fino alla scelta di un olio per barba migliore della media dei prodotti in commercio. La scelta del giusto olio è un passo indispensabile per curare le barbe. Ne abbiamo parlato con la redazione di barbaecravatta.it, suggerimenti barba e baffi perfetti.

Spesso infatti si pensa che ci sia un prodotto migliore in assoluto. Ma si tratta di una convinzione errata. Ciascuna barba ha delle caratteristiche che la rendono differente dalle altre. Non si tratta di gusti personali ma di caratteristiche fisiche di cui bisogna tenere conto per scegliere il migliore olio per barba. Dipende dalla lunghezza e dal tipo di pelo. Per saperlo ci si può documentare su portali di settore e/o rivolgersi al barbiere di fiducia o ad un amico che ha maggiore esperienza in materia. Ad incidere sulla scelta ci sono anche profumi ed essenze rilasciati dai prodotti. Oltre alla questione di gusti da valutare ci sono possibili reazioni che differiscono in base alle proprie caratteristiche. È sempre il caso di documentarsi con attenzione e, soprattutto se indecisi, rivolgersi ad esperti della materia. Indubbiamente puntando su prodotti di qualità, di marchi affermati, che non presentano particolari controindicazioni, si può essere più tranquilli nell’applicare l’Olio da Barba.

Perché è tanto importante scegliere un olio da barba migliore della media dei prodotti in vendita? Non tutti i tipi di olio per barba garantiscono lo stesso profumo e la medesima morbidezza. La barba in fase di crescita tendenzialmente diventa dura e ispida. L’olio per barba la rende piacevole al tatto e morbida. Come per il balsamo dei capelli, l’olio da barba è un nutriente per i peli. Così si rafforzano gli steli che crescono forti e si scongiura la caduta prematura. L’olio la barba è un’indubbia arma seduttiva.

Il distacco di pelle morta può comportare problemi quali la forfora. Inoltre la pelle può irritarsi con conseguenti bruciori e pruriti. Alla base di queste problematiche spesso c’è la disidratazione dei tessuti. Un buon olio per barba favorisce l’idratazione della cute sottostante. La pelle ringrazia rimanendo morbida e sana. Ammorbidendo i peli, l’olio permette di pettinare meglio la barba e di curarla in modo ottimale.

Quando si sceglie il migliore olio per barba non bisogna fermarsi all’apparenza. Sembrerà un controsenso ma i redattori di barbaecravatta.it ci suggeriscono di non valutare un prodotto come l’olio da barba solo dal profumo. Potrebbe infatti essere profumato ma essere inutile se non dannoso per il viso e per la barba. La soluzione migliore è acquistare prodotti con componenti naturali per evitare irritazioni della pelle e danni ai peli della barba, portandoli a cadere. L’olio da barba deve contenere vitamine e minerali. Deve essere delicato, non deve sporcare peli e pelle. Il suo profumo non deve essere “aggressivo”. Al bando i siliconi, sostanze filmogene, che vanno ad occludere la pelle ed il pelo e privano la pelle delle sostanze nutritive per la crescita della barba e allo sviluppo del pelo.

L’olio per barba top ha due oli, uno essenziale e l’altro vettore. Quest’ultimo è l’ingrediente più importante e definisce la qualità. L’Olio di ricino penetra nella pelle che si trova sotto alla barba e nutre i peli ruvidi e secchi. L’Olio di mandorla aiuta a lisciare i peli e a renderli morbidi e stimola la crescita dei peli. L’Olio di jojoba assicura l’idratazione ai follicoli dei peli. L’Olio di argan contiene vitamina E e favorisce la modellatura della barba, ammorbidisce i peli e idrata la pelle. Consente di lenire le irritazioni da rasoio. La Vitamina E consente di consente l’idratazione della pelle.

L’olio essenziale dovrebbe essere di tipo non essiccante, ovvero un olio con un numero di acidi grassi insaturi inferiore al 20%. Esso penetra nella pelle in modo molto lento ed è adatto a curare la pelle secca, diluendo l’azione idratante nel tempo e mantenendo la pelle morbida ed elastica.

Il flacone contagocce facilita l’applicazione non facendo sprecare il prodotto. L’olio va applicato dopo la doccia così che la barba sia pulita. Bisogna asciugare la barba completamente, altrimenti l’acqua potrebbe impedire all’olio di essere assorbito nel modo corretto. Si versano poche gocce d’olio sulle mani e si strofina per riscaldarlo e farlo diventare meno viscoso. Poi si passano le mani sulla barba, facendo attenzione a passare le dita tra i peli ed andando anche a toccare la pelle. L’ideale è una spazzola da barba per distribuire in modo uniforme l’olio per barba.