Come allenarsi in casa e ottenere dei buoni risultati: consigli e suggerimenti

Nel periodo invernale si cerca sempre di svolgere delle attività per tenersi in forma, compatibilmente con gli impegni lavorativi e familiari. Inoltre, dato il particolare momento storico che stiamo vivendo, allenarsi in casa è una buona alternativa alle tradizionali attività svolte nelle palestre. Con un allenamento costante e una buona forza di volontà si possono ottenere dei risultati discreti. Ecco a voi alcuni consigli utili su come organizzare una piccola palestra casalinga con gli attrezzi giusti, come quelli indicati su www.tuttopalestra.it.

Quando allenarsi

I motivi per allenarsi in casa sono molteplici. C’è un aspetto riguardante la sicurezza che è sicuramente preponderante, ma può darsi che il tempo a disposizione sia limitato o che l’orario lavorativo non sia regolare. Qualunque sia il motivo, il primo passo da compiere è stabilire una tabella di marcia settimanale da seguire con costanza.

Non c’è un’ora del giorno più adatta di un’altra per fare un po’ di attività fisica. Ciò che è fondamentale è che vi alleniate per almeno trenta minuti continuativi un giorno sì e uno no. In virtù di ciò potete stilare un programma personalizzato in base a quelle che sono le vostre esigenze.

Ad esempio, se non vi pesa svegliarvi presto al mattino, potreste puntare la sveglia mezz’ora prima e svolgere i vostri esercizi prima di fare una bella doccia ed essere pronti per affrontare la giornata con grinta.

Tuttavia se al mattino vi risulta pesante, perché preferite utilizzare tutti i minuti di sonno, potete sfruttare delle pause abbastanza lunghe durante il giorno oppure la sera dopo cena. Insomma la prima cosa da fare è essere capaci di ritagliarsi un tempo lungo almeno trenta minuti in maniera regolare durante la settimana.

Quali esercizi fare

Una volta che siete riusciti a stabilire l’orario dell’allenamento è importante che capiate quale sia l’intensità della sessione di allenamento più adatta a voi. È infatti impensabile che chi non ha mai svolto particolare attività fisica in passato possa, di punto in bianco, cimentarsi con esercizi particolarmente gravosi. Quindi bisogna procedere gradualmente ad incrementare l’intensità degli esercizi. È risaputo infatti che un piano di esercizi poco adatto potrebbe ingenerare sconforto con conseguente abbandono.

Per cominciare bisogna scegliere degli esercizi che vi siano graditi, in questo modo l’attività fisica non sarà un obbligo che vi siete autoimposti, ma un piacere.

Gli esercizi classici da svolgere in casa sono gli addominali frontali e laterali di base. Si svolgono agevolmente e, per aumentarne l’efficacia, è possibile impugnare delle bottiglie piene d’acqua che fungono da pesi. Impugnando le bottiglie (o altri oggetti che si adattano a questa funzione) allargate le braccia ed effettuate dei piegamenti in avanti. I movimenti non devono essere veloci, piegatevi lentamente e mantenete la posizione per qualche secondo prima di ritornare in posizione eretta.

Per gli addominali laterali tenete le braccia distese lungo i fianchi e piegatevi lateralmente prima da un lato e poi dall’altro. Anche in questo caso i movimenti non devono essere repentini, per consentire ai muscoli di lavorare adeguatamente.

Se non avete un’idea ben precisa riguardo agli esercizi che potreste svolgere, potete cercare in rete, facendo attenzione all’attendibilità del sito cui vi rivolgete. Inoltre esistono anche diverse app dedicate alle sessioni di allenamento con le quali poter scegliere il tipo di allenamento che preferite.