Euregio: installato il primo cartello di benvenuto

L’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino prende sempre più forma. E’ stato installato a Tubre, al confine tra Italia e Svizzera, tra Alto Adige e Cantone dei Grigioni, il primo cartello stradale di benvenuto nel territorio dell’Euregio.

Nei prossimi giorni, in Provincia di Bolzano, saranno apposti altri 6 cartelli stradali dell’Euregio, ovvero lungo le strade dei passi di Montecroce, Valparola, Campolongo, Stelvio, Cimebianche e a Misurina. Altri ne saranno installati ai confini delle tre regioni dell’Euregio con Lombardia, Veneto, Voralberg, Carinzia, Salisburgo e Baviera per un totale di 19 cartelli. Alla cerimonia di Tubre erano presenti il vicepresidente del Consiglio provinciale di Bolzano, nonchè assessore regionale, Manfred Vallazza, il presidente del Consiglio provinciale di Trento, Walter Kaswalder e il vicepresidente del Consiglio provinciale del Tirolo, Anton Mattle.

“Con questo cartello – ha spiegato Vallazza – non vogliamo indicare un confine, ma semplicemente dare il benvenuto a coloro che fanno il loro ingresso in un territorio dove tre regioni diverse cooperano in uno spirito pienamente europeo, ovvero l’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino”. A dimostrazione della pacifica convivenza e della collaborazione fra i diversi gruppi linguistici, i cartelli stradali dell’Euregio saranno bilingui (italiano e tedesco) e in alcuni casi anche trilingui (italiano, tedesco e ladino).