La Juve scommette tutto sulla Champions 2019/2020

La Juve scommette tutto sulla Champions. Ai bianconeri manca la Coppa più importante. La squadra allenata da Maurizio Sarri, forza indiscussa del campionato italiano, ha bisogno di alzare al cielo la Coppa dalle grandi orecchie. L’operazione Cristiano Ronaldo dello scorso anno e la mezza rivoluzione di questa stagione sono state compiute per fare il salto di qualità: vincere la Champions.

Cristiano Ronaldo è certo che sarà l’anno giusto per la Vecchia Signora. E anche chi ama scommettere sul calcio è dell’idea che la squadra campione d’Italia possa affermarsi in Europa. CR7 è una garanzia e la squadra è stata costruita attorno a lui. Il portoghese darà dimostrazione di tutto il suo valore già nella prima gara della fase a gironi nella trasferta di stasera a Madrid. Cristiano Ronaldo è l’incubo dei Colchoneros come ricorda Tutto Sport nella sua edizione online.

La Juventus si prepara per il debutto nella Champions League 2019/2020

La squadra di Cristiano Ronaldo sbarca a Madrid dopo il pareggio sul campo della Fiorentina in Serie A. Per effetto del pari la Juve al momento non è la capolista della massima Serie italiana. Il primato in solitaria è dell’Inter di Antonio Conte.

La trasferta spagnola è molto impegnativa. L’Atletico Madrid nella prima giornata della fase a gironi vuole subito fare male agli italiani. Il mister della Vecchia Signora ha ancora qualche nodo di formazione da sciogliere e riguarda il Pipita. Sarri potrebbe decidere di preservare Gonzalo Higuain, che ha subito un colpo alla coscia durante la partita di Firenze. Il mister dei piemontesi conta però di avere l’argentino disponibile per non rivoluzionare l’attacco bianconero, che è già privo dell’infortunato Dougals Costa, in una partita così importante.

Questa è la lista dei convocati di Maurizio Sarri per la sfida in Champions League

Contro l’Atletico Madrid guidato da Diego Simeone convocati: Szczesny, Pinsoglio, Buffon; De Ligt, Alex Sandro, Danilo, Bonucci, Rugani, Demiral; Pjanic, Khedira, Ramsey, Matuidi, Rabiot, Bentancur; Ronaldo, Dybala, Cuadrado, Higuain, Bernardeschi. Dybala potrebbe essere schierato dal primo minuto in una gara in cui i padroni di casa partono con i favori dei pronostici ma che è apertissima a tutti i risultati. Chi ama scommettere sul calcio avrà modo quindi di puntare su risultati differenti. Nel calcio nulla è scontato, soprattutto quando si affrontano due top club come Juventus e Atletico Madrid.

Atletico Madrid e Juventus si incontrano nuovamente

Gli spagnoli sono rimasti alla doppia sfida in Champions League degli ottavi della passata stagione. Le due squadre sono cambiate molto. All’epoca la Juve ribaltò il risultato con la tripletta di CR7 dopo la pesante sconfitta per 2-0 rimediata al Wanda Metropolitano. L’Atletico ha perso nel mercato estivo tre dei cardini di quella squadra. In difesa ha salutato Diego Godin, passato all’Inter. In mezzo al campo ha perso Rodri ceduto al Manchester City. Antoine Griezmann è andato al Barcellona. Inoltre l’Atletico ha lasciato partire due storici terzini, Juanfran e Felipe Luis, e il francese Lucas Hernandez, passato al Bayern Monaco.

Una rivoluzione estesa che ai madrileni ha fruttato tanti soldi. Sono arrivati nella capitale spagnola l’esperto Felipe del Porto e del ventiquattrenne Mario Hermoso dall’Espanyol. Per la posizione di terzino sono arrivati Kieran Trippier dal Tottenham e il giovane brasiliano Renan Lodi dall’Atletico Paranaense. In mezzo al campo dal Real Madrid è stato acquistato Marcos Llorente che dovrebbe sostituire Rodri. Dal Porto è arrivato il messicano tutto fare Hector Herrera. Il colpaccio è stato l’acquisto di Joao Felix, giunto a sostituire Antoine Griezmann.

Simeone ha cercato un nuovo assetto per il suo Atletico

Le prime giornate di Liga sembrano però suggerire come il Cholo non abbia ancora trovato la strada che intende percorrere. Il tecnico argentino sta ancora cercando l’assetto giusto per la sua squadra, oscillando tra uno schieramento più offensivo e meno protetto e un approccio più simile a quello delle passate stagioni. Tra i nuovi arrivati Joao Felix ha già messo in mostra il suo talento e i terzini Trippier e Renan Lodi hanno conquistato un posto in squadra. In mezzo al campo Thomas Partey sembra essere ancora preferito a Marcos Llorente e in difesa Hermoso e Felipe non sono riusciti a scalzare Stefan Savic dall’XI titolare.

La Juve scommette tutto sulla Champions ma la strada è in salita

Dall’altro lato Maurizio Sarri sembrava avere le idee chiare. Ma le certezze del tecnico juventino sono state messe in discussione dai tanti infortuni occorsi ai suoi giocatori in questo inizio di stagione. In difesa le assenze di De Sciglio e Chiellini hanno accelerato più del previsto gli inserimenti di Danilo e De Ligt. In avanti l’infortunio di Douglas Costa apre un vuoto che Sarri dovrà essere bravo a colmare. La partita del Wanda Metropolitano sarà davvero un bel test per verificare lo stato di avanzamento dei lavori di Maurizio Sarri e sull’altra panchina, di Diego Simeone.