Ardea: cosa vedere sul litorale romano

Ardea è una delle località prese d’assalto dai romani e dai turisti. Tra le attrattive uno dei simboli principali è il Museo dedicato alla produzione di Giovanni Manzù tra gli anni ’50 e ’70. Ci sono anche diversi siti archeologici come Castrum Ini alla foce del fiume Incastro. I reperti attestano la presenza di un insediamento urbano consistente ed organizzato. I reperti attestano anche la presenza di un insediamento urbano organizzato che si avvaleva della presenza di grandi cisterne per il rifornimento idrico e di un impianto termale. Si può visitare anche il Museo Civico che offre mostre permanenti.

Chi ama la natura può trovare un po’ di tranquillità nei Giardini della Landriana. Non manca inoltre la possibilità di visitare le limitrofe aree e località balneari con spiagge di sabbia. Per gli amanti della movida ci sono molti locali e pub dove poter degustare drink ma anche cocktail e vini locali. Le feste si svolgono per la maggior parte al mare in spiaggia nelle località limitrofe, party al mare anche fino a mattina presto.

La cucina di Ardea che è quella tipica della città di Roma si può degustare in diversi ristoranti, pizzerie e agriturismi dell’area. Ad Ardea si può degustare dell’ottima cucina locale e genuina anche autentiche e di alta qualità. Allo stesso modo anche gli stabilimenti balneari delle località limitrofe offrono la possibilità di ottimi cibi genuini come il pesce fresco e piatti tipici locali che si mescolano ai patti della cucina classica romana.