In Alto Adige 361 impianti di risalita: stagione dello sci al via

Si parte. Stagione dello sci al via in Alto Adige con all’attivo ben 361 impianti di risalita. Per l’avvio pronte 9 nuove seggiovie, nel 2018 investiti 85 milioni di euro. I 361 impianti di risalita hanno una portata media di 1.472 persone all’ora. La possibilità, in linea teorica, di trasportare ogni ora un numero di persone superiore agli abitanti dell’Alto Adige.

Sono questi i numeri più importanti della macchina. A partire da questo fine-settimana si metterà in moto in tutta la Provincia di Bolzano con l’avvio della stagione invernale dello sci. Rispetto all’anno scorso, il 2018 vedrà ai nastri di partenza 9 nuove seggiovie e 1 nuovo skilift, mentre 19 impianti sono stati sottoposti a revisione generale.

“Impianti di risalita moderni ed efficienti” commenta l’assessore Florian Mussner. Questi “rappresentano l’asse portante di un territorio che punta molto sul turismo invernale. In Alto Adige, durante quest’anno, sono stati investiti 85 milioni di euro”. Gli interventi hanno riguardato la costruzione, la manutenzione e la revisione di funivie, seggiovie e sciovie. “Si tratta di una cifra importante, ma che consente di generare un fatturato di 330 milioni di euro che va a beneficio di aziende e lavoratori locali”.

Che l’utilità di seggiovie e funivie, inoltre, non sia limitata alla stagione invernale, lo conferma anche il direttore del competente ufficio provinciale. Infatti Markus Pistcheider rimarca che “il numero di chi utilizza gli impianti di risalita anche nella stagione estiva come mezzo di trasporto eco-sostenibile è raddoppiato negli ultimi 15 anni”.

Seggiovie e skilift, le novità per il 2018

Dei 10 nuovi impianti di risalita che entreranno in funzione quest’anno, 2 sono stati realizzati all’interno dell’area sciistica Belpiano-Malga San Valentino, in Alta Val Venosta. Si tratta delle cabinovie San Valentino-Belpiano e Höllental.

A Merano 2000, invece, la seggiovia doppia Wallpach, realizzata nel 1981, è stata sostituita con una nuova seggiovia a 6 posti. La stessa sorte è toccata sull’Alpe di Siusi alla seggiovia Mezdì. Nel comprensorio sciistico 3 Cime Dolomiti alla seggiovia che porta alla stazione di mezzo di Monte Elmo a Sesto Pusteria.

Seggiovia a 6 posti, in sostituzione di quella a 4 posti, per l’impianto Roby in Alta Badia, mentre nel comprensorio sciistico Rio Pusteria, la nuova cabinovia a 10 posti Ski-Express ha preso il posto di uno skilift e di una seggiovia a 6 posti. A Monte Cavallo un nuovo e moderno impianto telemix con cabine da 8 posti ha sostituito la seggiovia Panorama a 3 posti, stesso nome anche per la nuova cabinovia a 10 posti che a Klausberg ha sostituito la seggiovia Hühnerspiel. Invece nel piccolo centro sciistico Rienza-Dobbiaco, infine, nuovo e più lungo skilift con una stazione intermedia al posto dei due impianti precedentemente in funzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *