19 Aprile 2024
ItaliaTravel

Blog di viaggio: sempre più persone seguono i consigli dei blogger

Sempre più persone abbandonano le guide di viaggio, per buttarsi sulla lettura di blog di viaggio. Come mai questo nuovo fenomeno? Semplice i blogger sono in grado di trasmettere le proprie esperienze in modo più diretto e se vogliamo migliore rispetto ad una guida. Questo tipo di libri non coprono tutti i nostri bisogni o curiosità, mentre possiamo trovare blog specializzati nel descrivere viaggi in famiglia, viaggi avventura, viaggi da soli, viaggi al femminile oppure pensati per i disabili. Un blog è una realtà più dinamica e comunque in grado di trasmettere la passione attraverso gli scritti e le foto. Esistono diversi tipi di blog in ambito viaggi, che possono offrirci esperienze molto differenti. Per approfondire sul blog di viaggio Famiglia in fuga trovate la classifica dei migliori blog italiani a tema travel.

Travel Blogger

In generale un blog di viaggi, può anche non essere tenuto da un travel blogger. Su un blog di viaggi potrete trovare informazioni utili per pianificare una vacanza come dove alloggiare, dove magiare o altre informazioni decisamente più pratiche. Un travel bloggerè una persona che ha effettivamente viaggiato ed è quindi in grado di offrirvi un’esperienza più veritiera, mentre un blogger potrebbe non aver viaggiato verso la meta descritta. Un travel blogger invece spesso sceglie da solo dove andare, prediligendo spesso mete esotiche o poco turistiche, spesso usa voli low costo oppure last minute. Condivide la propria esperienza, per consigliare gli altri, suggerendo magari mete meno note, ma dal grande fascino.

Esperienza diretta

Un blog di viaggi offre come abbiamo detto un’esperienza diretta, solitamente scritto come se fosse un diario di viaggio quotidiano. Moltissimi sono i consigli, suggerimenti che in apparenza possono anche sembrare poco utili, ma una volta arrivati nella vostra meta saranno di massima utilità. Infatti quello che una guida non riporta è la quotidianità, le piccole sfumature che possono aiutarci a godere al meglio il luogo. Per esempio è molto più trovare gli usi,i costumi o piccole manie che ogni popolo ha. Spesso non rispettare o assecondare queste piccole abitudini, può essere considerato la mancanza di rispetto peggiore

Un modo nuovo di comunicare

Molti blog di viaggio, possono vantare uno stile di scrittura molto brillante e professionale. Alcuni inoltre hanno delle foto stupende, che nulla hanno a che invidiare a quelle delle guide. Anzi spesso mostrano scorci ignorati o poco conosciuti dal mercato, scatti di vita quotidiana o semplici curiosità.

Gli utenti sono alla ricerca di contenuti da leggere in pochi minuti o foto per farsi un’idea più precisa di quello che andranno a vedere, scegliendo esattamente cosa vedere. Le guide, le liste dei monumenti da vedere, oltre che i consigli sul migliore ristorante o sul migliore B&B o hotel dove dormire. Questo tipo di contenuti, offre un tocco personale che è sempre più apprezzato dagli utenti. Questo fa’ capire che determinate mete sono state effettivamente visitate ed il resoconto diventa più veritiero ed affidabile. Spesso hanno anche pagine social molto dinamiche, il protagonista è ormai Istagram, che permette la pubblicazione di moltissime foto, che con i giusti asta, permette di essere conosciuti a livello mondiale e dialogare in tempo reale con i propri follower.

Permettono di sognare e programmare il viaggio e il soggiorno

Diciamocelo, leggere questi blog, permette di sognare, sperando di poter ripercorrere i passi dei protagonisti oppure, semplicemente sognare, perché non abbiamo ancora il coraggio di viaggiare, mollando tutto. Alcuni blogger infatti hanno deciso di lasciare lavori stressanti e poco gratificanti, iniziando a viaggiare. Inizialmente i loro blog inizialmente erano poco seguiti, poi col tempo sono arrivati a moltissimi contatti, permettendo ai proprietari di guadagnare descrivendo le proprie avventure

Altri invece sono scritti da persone che si sono trasferiti all’estero per lavoro, quindi coniugano la vita quotidiana alle vacanze in zona. Insomma potrete avere informazioni indispensabili su trovare casa, imparare la lingua, cercare voli risparmiando per tornare in Italia o conoscere i dintorni di dove vi trovate. Un blog di viaggi, altro non è che un contenitore di viaggi, emozioni ed esperienza condivise. Perché gli utenti apprezzano questo? Semplice, possiamo leggere d’esperienze di viaggio vissute, in base anche ai nostri bisogni specifici.