Girandola di dirigenti europei: Beppe Marotta al Napoli, Zinedine Zidane alla Juve

Beppe Marotta lascia. Il suo mandato da ad della Juve scade il 25 ottobre. “La società e gli azionisti stanno attuando una politica di rinnovamento. Nella lista dei nuovi candidati non ci sarà più il mio nome”. Il dirigente italiano smentisce categoricamente che “io possa essere candidato alla Figc, in questo momento è un’esperienza che non mi interessa, non sarò candidato”.

Beppe Marotta: il miglior dirigente calcistico europeo

Massimiliano Allegri, mister della Juve, afferma che Marotta “è il miglior dirigente italiano, per non dire europeo. Ha costruito la Juventus insieme a Paratici, Nedved e al presidente: l’ha resa una squadra forte, vincente dentro e fuori dal campo”.

A quanto pare ad incidere sarebbero stati i rapporti con il presidente Andrea Agnelli. “Non c’era più sintonia con il presidente Agnelli, sono dispiaciuto, la decisione è stata presa” ha dichiarato il diretto interessato. La scelta di portare Cristiano Ronaldo a Torino non sarebbe piaciuta a Marotta.

Dopo Marotta: cosa succede ora?

Pavel Nedved, vice presidente, e Fabio Paratici, direttore sportivo, avranno più poteri. Andrea Agnelli sarà promosso all’interno del Consiglio di Amministrazione. Ma a breve potrebbe arrivare un nuovo dirigente. Si ipotizza Zinedine Zidane – ex Real Madrid – ma anche Giovanni Carnevali del Sassuolo.

“Fatemi riflettere, intanto ci vediamo allo stadio” ripeteva l’ex bianconero parlando con alcuni dirigenti del Napoli. Il futuro di Beppe Marotta potrebbe essere proprio nel club azzurro.