24 Maggio 2024
ItaliaTravel

Vacanze estive 2018: dove andare in Italia

Vacanze estive 2018 alle porte In tanti si interrogano su dove andare in Italia. Tantissimi sceglieranno il mare e la scelta ricadrà sulle spiagge più belle d’Italia.

Vacanza estive 2018: idee

La Toscana vive di arte, cultura, Maremma, monti e mare. Cala del Gesso, Monte Argentario è una delle spiagge toscane più belle. Il promontorio del Monte Argentario è una delle meraviglie italiane. E’ nelle Toscana del sud e somiglia ad un’isola, collegata alla terraferma dalle terra della laguna di Orbetello. Flora e fauna sono lussureggianti. Sull’Argentario ci sono rocce a picco sul mare con calette straordinarie. Spiaggia circondata da vegetazione mediterranea e bagnata da acque blu e limpide.

Cala del Gesso non è semplice da raggiungere via terra. Si trova infatti in una località impervia. La spiaggia è nella parte nord occidentale del Monte Argentario e si raggiunge scendendo per i ripidi sentieri sotto la strada panoramica. La spiaggia si compone di sassi e ciottoli. E’ una spiaggia libera.

La spiaggia di Masua Iglesias

Deve il suo nome alla vicina miniera oggi in disuso. La spiaggia è un “pezzettino” di sabbia bianca, chiuso dalla costa rocciosa e affacciato su una baia di acqua cristallina. La spiaggia è nota anche con il nome “Il Molo”. A nord sulla costa si trova un altro complesso minerario abbandonato, Porto Flavia, che sorge su un promontorio roccioso affacciato sull’isolotto del Pan di Zucchero, coperto di calcare bianco. La spiaggia di Masua è libera e attrezzata.

La spiaggia dell’Angolo Sperlonga

Si apre a baia sotto il borgo della provincia di Latina con un vasto arenile di sabbia dorata che inizia con il porticciolo di Sperlonga e si estende sino al sito archeologico della Grotta di Tiberio, a ridosso del Promontorio del Ciannito. E’ di eccezionale bellezza paesaggistica e di pregio storico-artistico. Imperdibile la visita al borgo di Sperlonga e al vicino Golfo di Gaeta. E’ Bandiera Blu d’Europa.

La Spiaggia di Montesilvano

A nord di Pescara ampia con sabbia dorata, tra palme sul lungomare si distende la spiaggia di Montesilvano. La spiaggia abruzzese è protetta in mare da una lunga fila di scogliere. La sua sabbia è morbida e l’arenile attrezzato con stabilimenti balneari e locali con servizi annessi. Sono da vedere anche le località vicine lungo la costa e le colline e i borghi dell’entroterra.

Spiaggia dei Frati Numana

La Riviera del Conero nelle Marche è un altro gioiello italiano. La Spiaggia dei Frati, Numana, si distende su ghiaia fine. E’ chiusa dalla falesia del Monte Conero. Il blu del Mare Adriatico risplende insieme al verde intenso della vegetazione mediterranea.

La Spiaggia dei Frati è a Numana, perla della Riviera insieme al borgo marinaro di Sirolo. Straordinarie sono le calette della costa. Altrettanto bella la terraferma con uliveti e viti. Tra le colline ci sono borghi storici. La Spiaggia dei Frati si raggiunge scendendo dal Numana Alta ed è attrezzata con lidi privati ma ha anche con tratti liberi. A Nord è chiusa dalla roccia del Conero che scende a picco sul mare, a sud è collegata a La Spiaggiola.

Le Cinque Terre

Il Parco delle Cinque Terre è Patrimonio Unesco. Una delle sue perle è la spiaggia di Fegina, che va da sotto la stazione ferroviaria del centro ligure e si distingue per il faraglione che dalla spiaggia si sporge sul mare, lo Scoglio di Monterosso. Il borgo sorge più a monte. La spiaggia è formata da sabbia e ghiaia, è dotata di stabilimenti balneari con ombrelloni, ma anche tratti liberi. Il mare è turchese e azzurro.

La spiaggia di Vendicari Noto

La Sicilia, Noto, una cornice bellissima. Spiagge suggestive e da mille e una notte. Vendicari è uno dei gioielli italiani assolutamente da visitare. Si trova nella Riserva naturale orientata e oasi faunistica. La spiaggia di sabbia dorata è coperta per ampi tratti dalle egagropili, palle colore marrone formare da fibra di Posidonia oceanica. La spiaggia è libera, selvaggia priva di stabilimenti balneari e servizi e si accede mediante una passerella di legno. La spiaggia di Vendicari si affaccia sui resti dell’antica tonnara e sulla Torre Sveva, che sorgono sul promontorio che chiude la baia a nord.

Da vedere l’oasi subito dietro la spiaggia e più a nord lungo la costa la bella spiaggia di Calamosche. L’entroterra è un’esplosione di arte e di cultura con i capolavori del Barocco di Noto e il borgo marinaro di Marzamemi.

La spiaggia di Caminia, Stalettì

La spiaggia di Caminia a Stalettì sorge a nord di Soverato. E’ ampia e lunga, una distesa di sabbia compresa tra due promontori rocciosi. A nord si trova Santa Maria del Mare Torrazzo (qui sorge lo Scoglio la Pietra Grande). A sud c’è il borgo di Caminia. La spiaggia si trova lungo la Costa degli Aranci, sulla catanzarese jonica. In zona si trovano diverse grotte da visitare.

La spiaggia di Atrani, Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana è un luogo da film. Tra case colorate, calette e spiagge, c’è l’imbarazzo della scelta. Una delle spiagge più belle è quella di Atrani, uno dei borghi più suggestivi, con le sue case e palazzi colorati a picco sul mare.

La spiaggia è sotto il borgo di Atrani e la Strada Statale Amalfitana SS 163, una delle strade panoramiche più belle del Pianera. La spiaggia di Atrani è larga e in estate molto affollata, ricoperta dagli ombrelloni degli stabilimenti balneari. Amalfi si trova dietro il promontorio a sud, raggiungibile anche con una passeggiata.

La Grotta della Poesia, Roca Vecchia

E’ una delle Marine dei Melendugno, sulla costa del Salento, comprese tra San Foca e Torre dell’Orso. La Grotta della Poesia si apre nella roccia alta della costa, creando uno scenario d’effetto. Dalle rocce calcaree ci si può tuffare in questo specchio d’acqua limpida oppure in mare a pochi metri di distanza. La Grotta della Poesia fa parte di un complesso carsico a cui è crollato il tetto, proprio dove si apre la piscina. L’acqua proviene dal mare, passando per un canale sotto la roccia.

In questa zona la costa è frastagliata, formata da piccole baie, calette, promontori bagnati da un mare trasparente, turchese e blu. Sul promontorio di Roca Vecchia sorge un’area archeologica e una torre cinquecentesca, la Torre di Maradico, oggi un rudere, ben visibile dalla Grotta della Poesia. Una bellissima principessa amava fare il bagno nelle acque trasparenti della Grotta. Così recita la storia…Questo attirò poeti provenienti da tutto il Sud Italia, che si riunivano in quel luogo per comporre versi ispirati alla bellezza della principessa.