I viaggi del futuro saranno sui trolley-scooter

Il Ces di Las Vegas ha regalato visibilità a tante innovazioni incluse alcune relative al pianeta travel. Molto interesse c’è intorno al nuovo standard che consentirà a chi organizza di viaggi di monitorare la posizione del cliente in real time, spedire informazioni di navigazione, ottimizzare le chat come metodo di customer service. Il tutto grazie al 5G. Sono state progettate delle app che incideranno su traduzioni in più lingue, realtà aumentata e servizi di teleconferenza immersiva.

Altra novità nel settore travel è l’Hyperloop, il treno a lievitazione, che procedono sospesi a pochi centimetri dai binari come il convogli Virgin. Il treno, frutto della mente di Elon Musk, corre in un tunnel pressurizzato sino a 1.200 km orari. Il Virgin Hyperloop One ridurrà i tempi di percorrenza. Un viaggio da 4.000 km in aereo dura almeno 6 ore. Con il nuovo treno saranno sufficienti 4 ore e mezza. L’esordio è previsto nel 2020.

La novità più curiosa è il trolley-scooter, la valigia che trasporta e viaggiatore. In questo modo il relax e garantito, si rimane sempre belli e in salute anche dopo un viaggio molto lungo. Modobag ha lanciato il primo trolley smart che va a batteria. La cosa interessante è che non solo cammina in autonomia ma trasporta il viaggiatore naturalmente per percorsi limitati e in luoghi chiusi. Non è a tutti gli effetti un mezzo di trasporto, ma sicuramente uno strumento per agevolare chi si sposta. Il prodotto è già in commercio. La valigia ambulante simil scooter è munita di manubrio telescopico, ha prese usb e sedile in memory foam e una capacità di 32 litri. E’ anche veloce in quanto tocca i 12 km/h. Viaggia insieme al passeggero in cabina. Le sue dimensioni, infatti, rientrano nelle misure del classico bagaglio da cappelliera. Vanta tempi di ricarica molto ristretti. L’80% della capacità con soli 20 minuti di stop. Al momento il prezzo non è accessibile a tutti, ma presto si vedrà in circolazione.