Cosa vedere a Barcellona: Parco della Ciutadella tra i simboli della città

Barcellona è una metropoli verde. Uno dei suoi polmoni è il Parco della Ciutadella. Il Parco è tra le cose da vedere se si è in vacanza in città.

Parco della Ciutadella: la storia

Dopo la Gloriosa o Revolución de Septiembre il Generale Prim diede l’area alla borghesia catalana a patto che venisse destinato ad un parco. Josép Fontseré nel 1870 si aggiudicò il concorso per la progettazione del parco che doveva essere finito per celebrare l’esposizione universale del 1888.

I giardini del Parco de la Ciutadella vantano un ricco patrimonio culturale da scoprire. E’ ritenuto il più grande centro di aggregazione sociale di Barcelona.

La Cascata Monumentale

E’ frutto del disegno di Josep Fontseré con il contributo di Antoni Gaudi per alcune decorazioni. Il motivo principale è il Nacimiento de Venus dello scultore Catalano Venanci Vallmitjana. Davanti alla cascata si trova il Bollaio del Parco, l’uomo delle bolle di sapone.

Da vedere l’umbraculo, una serra, un grande capannone di mattoni, ferro e delle lastre di legno. Qui ci sono varietà di piante subtropicali che vivono mediante raggi di sole che passano attraverso le asticelle di legno.

Homenatge a Picasso di Antoni Tàpies è un’opera d’arte che Antoni Tapies ha progettato per omaggiare Pablo Picasso. E’ un cubo di vetro con vecchi pezzi di mobili e travi d’acciaio, con l’acqua che scorre sulle pareti.

Da ammirare la celebre Dama del Paraguas, la ricostruzione gigante di un Mammuth, un laghetto, lo Zoo di Barcellona e infine il Parlamento della Catalunya.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *