15 Giugno 2024
Finlandia

Il deposito di Onkalo per lo smaltimento delle scorie nucleari finlandesi

Gli scienziati sono alla ricerca di soluzioni per lo smaltimento delle scorie nucleari. Ad oggi le barre di combustibile esaurito vengono conservate in strutture di stoccaggio temporaneo. La Finlandia testerà una soluzione permanente, ovvero seppellire le scorie nucleari in un punto remoto del sottosuolo, a 450 metri sotto le rocce di Onkalo, in un deposito dove rimarranno al sicuro per 100 mila anni.

Il sito gestito dalla società “Posiva” sarà aperto nel 2025, ma il cantiere al suo interno è già attivo. I rifiuti radioattivi ad alta attività saranno conservati chiusi in cilindri di ghisa e rame e avvolti in argilla bentonitica. Queste categorie di rifiuti possono impiegare anche centinaia di migliaia di anni per diventare inerti e cessare di essere pericolosi per la salute umana e per l’ambiente.

Il deposito finlandese potrebbe rappresentare la soluzione ad un problema finora rimasto senza soluzioni concrete. Le ricerche per identificare il sito adatto sono sono iniziate negli anni Novanta e hanno infine selezionato la zona geoologica nella municipalità di Olkiluoto, un’area che si trova a 5 km da una delle due centrali nucleari del Paese. Il futuro deposito è stato scavato in profondità nella roccia granitica, in un punto situato tra due faglie distanti all’incirca 800 metri. Questo a parziale garanzia in caso di terremoti. Se dovessero registrarsi delle scosse – assicurano gli scienziati – l’energia sismica si sfogherebbe lungo le linee di faglia, lasciando comunque in sicurezza l’area in cui verranno custodite le scorie nucleari.