17 Giugno 2024
Italia

Villa di Careggi: recupero degli affreschi nascosti

Al via la riscoperta delle preziose superfici affrescate della Villa medicea di Careggi di proprietà della Regione Toscana e al via anche i lavori nel giardino grazie allo stanziamento del milione di euro del Pnrr. Nei giorni scorsi il sopralluogo del presidente Eugenio Giani insieme al direttore delle opere pubbliche Michele Mazzoni, accompagnati da una rappresentanza delle ditte esecutrici.

“Siamo in un momento centrale in cui fervono i lavori secondo le tappe dei cinque appalti che entro la fine della legislatura restituiranno ai cittadini la villa di Lorenzo il Magnifico – ha detto il presidente Giani -. Un patrimonio di valore inestimabile legato al primo filone mediceo che sarà recuperato per un uso museale con gli Uffizi diffusi e per tutte le iniziative che qui potranno avere luogo. La prossima estate il giardino, di cui oggi vengono consegnati i lavori all’impresa esecutrice, sarà già fruibile al pubblico. Insomma un avvio irreversibile dei lavori di restauro”.

Nel complesso procedono secondo i tempi previsti i cantieri per il recupero della villa, suddivisi in cinque blocchi e che comportano un investimento totale di dodici milioni di euro. La fase di restauro, con gli interventi sulle superfici affrescate e l’apertura dei cantieri del giardino, entra così nel vivo. Procede anche il recupero della limonaia partito lo scorso anno.
Si è inoltre in attesa dell’inizio dei lavori del secondo lotto, che comprende il recupero complessivo degli ambienti interni della villa, per un costo di oltre sei milioni di euro. Il progetto del secondo lotto, ultimato nella primavera scorsa, prevede l’esecuzione della gare entro il 2023 e il completamento dei lavori in 24 mesi.

Scheda delle opere nel dettaglio

L’attuale piano di restauro della villa nasce dalla volontà di Regione Toscana proprietaria dell’immobile dal 1 Novembre 2008 che, al fine di conservare il complesso e renderlo nuovamente fruibile, ha dato avvio a una proficua collaborazione tra enti pubblici, incaricando la Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Firenze, Pistoia e Prato della stesura del progetto esecutivo di restauro.
Il progetto complessivo è suddiviso su più lotti, basato sul principio della conservazione totale, nel rispetto della struttura originaria e delle sue successive stratificazioni, prevede il ripristino degli interni, il recupero della limonaia, il restauro delle superfici affrescate della villa, il restauro del parco e del giardino storico ed un ultimo lotto a completamento che riguarderà i muri perimetrali ed alcuni edifici funzionali alla villa.

  • A) Il restauro della copertura e delle facciate è già stato concluso nel 2019 e forma il primo lotto dei lavori per complessivi € 1.500.000 a cui si aggiungeranno i 6.408.197,18 di € del secondo lotto.
  • B) Il progetto relativo al restauro delle superfici affrescate è beneficiario di un finanziamento da parte del Ministero della Cultura per complessivi € 1.097.799,48.
  • C) Il restauro della limonaia di cui sono in corso i lavori per € 642.203,03.
  • D) Il progetto relativo al restauro del parco e del giardino storico beneficia di stanziamenti relativi al PNRR per complessivi € 1.085.435,78.
  • E) Interventi di completamento e restauro dei muri perimetrali e dei fabbricati di ingresso e funzionali alla villa medicea di Careggi – terzo ed ultimo lotto stima 1.766.364,53

Il totale dei finanziamenti ammonta a 12.000.000 di euro.

A) La Villa – progetto del secondo lotto
All’interno della villa i saggi già condotti sugli intonaci delle numerose stanze hanno evidenziato le varie manomissioni che il complesso ha subito nel tempo rivelando, in alcuni vani, l’esistenza di apparati decorativi perfettamente leggibili e ben conservati sotto le attuali tinteggiature che l’intervento di restauro riporterà alla luce restituendoli alla visione del pubblico. Inoltre, per quanto riguarda le pavimentazioni, le prime indagini effettuate hanno evidenziato al di sotto di coloriture ottocentesche la presenza della originaria pigmentazione alla veneziana.
E’ prevista una futura destinazione museale in accordo con Galleria degli Uffizi nell’ambito del progetto Uffizi Diffusi saranno individuati percorsi specifici per la visione dei prestigiosi ambienti favorendo, così come previsto dalla normativa in materia di beni culturali, la piena fruibilità del complesso anche attraverso il recupero di tutti gli annessi, la limonaia e il giardino. La futura destinazione del complesso comporterà, pertanto, anche un’adeguata trasformazione funzionale dell’edifico sia sotto l’aspetto impiantistico che tecnologico con interventi mirati che, nel rispetto dell’impianto originario ne adattino la struttura.
Altre destinazioni funzionali potranno essere quella per convegnistica e per piccoli concerti come quello organizzato nel mese di settembre.
A proposito di tutte queste destinazioni sono stati sviluppati dei rendering che rendono una verosimile idea di come potrebbero essere adattati gli spazi a disposizione in modo funzionale ed estremamente coinvolgente per coloro che li frequenteranno.
Tempistiche
La progettazione esecutiva del secondo lotto è stata completata nell’aprile 2023 ed è in fase di verifica e validazione.
Si prevede l’esecuzione della gara entro l’anno corrente e la durata dei lavori sarà di 24 mesi.
Costo totale dei lavori: € 6.408.197,18.

B) Restauro delle superfici affrescate
Il progetto che qui si presenta riceve il proprio fondamento metodologico dall’esecuzione della campagna di saggi stratigrafici condotta nel corso del 2020.
Detta campagna ha non solo permesso di ricostruire la sequenza temporale secondo la quale è stata decorata la villa, evidenziando l’origine di ogni serie di abbellimenti, ma anche di rintracciare lo strato di intonachino cinquecentesco, presente soprattutto nelle stanze del piano terreno. La finitura fu realizzata con malta e stucco di calce tirato a mestola, e pone alla nostra attenzione una lavorazione di grande pregio difficilmente rinvenibile in altri edifici coevi.
Uno degli obiettivi del progetto – accanto alla rivalorizzazione delle superfici decorate – è di riproporre questa raffinata finitura.
Tempistiche
Il progetto esecutivo dell’intervento è stato aggiudicato e i lavori affidati alla ditta aggiudicataria in data 18.07.2023
La durata dei lavori sarà di 18 mesi, la conclusione è prevista nel mese di gennaio 2025.
Costo totale dei lavori: € 1.097.799,48 finanziati con fondi del Ministero della Cultura.

C) Restauro e consolidamento della Limonaia
L’obiettivo del progetto è arrestare il degrado che affligge da tempo l’edificio Limonaia, con la messa in sicurezza e la protezione di questo notevole annesso al monumento. Posto che il miglior modo possibile per mantenere in buono stato un edificio storico è quello di utilizzarlo in forme compatibili con la propria conformazione architettonica e con la propria storia, occorre dotare nuovamente la villa del suo annesso principale, condizione necessaria alla completa rinascita del giardino e del parco, dotandola anche di quei servizi che ne permetteranno l’utilizzo in armonia e a supporto della futura destinazione della Villa. E’ quindi previsto il rifacimento completo della copertura, degli impianti e degli interni, attualmente è in fase di definizione la variante necessaria al fine di omogenizzare l’uso della Limonaia in relazione a quello della Villa.
A proposito di questa nuova destinazione a caffetteria e servizi, a supporto dei frequentatori della villa e del parco, sono stati sviluppati dei rendering che rendono una verosimile idea di come potrebbero essere adattati gli spazi a disposizione in modo funzionale ed estremamente coinvolgente per coloro che li frequenteranno.
Tempistiche
Il progetto esecutivo dell’intervento è stato aggiudicato e i lavori affidati alla Ditta aggiudicataria in data 19.09.2022
La durata dei lavori sarà di 18 mesi, la conclusione è prevista nel mese di novembre 2023.
Costo totale dei lavori: € 642.203,03.

D) Restauro e valorizzazione del parco e del giardino
Il progetto di valorizzazione del giardino e del parco della Villa medicea di Careggi, parte da un progetto di restauro conservativo dell’impianto esistente, arricchito a richiamare peculiarità delle diverse epoche in un’ottica di fruizione e di gestione contemporanea dello spazio, lavorando con i temi della sostenibilità ambientale, della biodiversità e del valore ecosistemico di un bene storico di questa rilevanza.
Al fine di mantenere la leggibilità delle stratificazioni storiche, è stato proposto un intervento di tipo conservativo per quanto riguarda il disegno e le architetture del giardino, volutamente rispettoso dell’evoluzione storica che ha connotato il sito: restauro e rifunzionalizzazione delle vasche d’acqua, recupero della statuaria e dell’apparato decorativo seicentesco, recupero della pavimentazione in brecciato e del parterre fiorito della Villa, pulizia di tutti gli elementi vegetali incoerenti.
Con questa operazione si intende quindi rendere fruibile in sicurezza il Parco oltre al giardino permettendone, in ipotesi, una fruizione civica aperta in accordo con l’Amministrazione Comunale sull’esempio di Villa Fabbricotti.
Tempistiche
Il progetto esecutivo dell’intervento è stato aggiudicato e le aeree di cantiere affidate alla Ditta aggiudicataria in data 24.08.2023
La durata dei lavori sarà di 12 mesi, la conclusione è prevista nel mese di settembre 2024.
Costo totale dei lavori: € 1.085.435,78 con finanziamento dal Pnrr missione 1 Cultura.

E) Interventi di completamento e restauro muri perimetrali e fabbricati funzionali villa medicea di Careggi – terzo ed ultimo lotto
Tale progetto è relativo al completamento degli interventi avviati e consentirà la conclusione ed il completo recupero delle aree e dei fabbricati ricompresi all’interno del perimetro del parco; riguarda nello specifico il recupero di alcune porzioni di murature perimetrali del parco e di alcune porzioni di murature a delimitazione del giardino storico.
A completamento degli interventi è prevista la rifunzionalizzazione dei due alloggi di guardiania all’ingresso e della foresteria limitrofa alla limonaia.
Tale ultimo lotto è in fase di progettazione.
Tempistiche
Il progetto è in fase di redazione, si prevede la conclusione della fase progettuale entro giugno 2024.
La durata dei lavori sarà di 18 mesi, la conclusione è prevista nel mese di giugno 2026.
Costo totale dei lavori: € 1.766.364,53.