19 Aprile 2024
Libri

L’esoterismo nei testi sacri del cristianesimo

I testi sacri del cristianesimo non sono soltanto un vademecum della dottrina religiosa ed una guida guida morale, ma contengono molti significati segreti, occultati in modo da poter essere ritrovati soltanto da coloro che sono stati iniziati, o che hanno maturato l’acutezza mentale e spirituale per ricercarli ed individuarli. L’esoterismo cristiano, è un approccio al cristianesimo che si rifà a “tradizioni segrete”, che per essere conosciute e successivamente ritrovate nei testi e nell’arte sacra, richiedono un’iniziazione che può essere attinta dai maestri, ma che può anche essere il risultato della propria vena intuitiva e di una ricerca del tutto personale.

L’esoterismo, nei testi come nell’arte sacra, non fa riferimento alla superficie ma a ciò che sta dentro di noi

Il termine “esoterico” fu coniato nel XVII secolo, e deriva dal greco ἐσωτερικός, che in latino si traduce in esôterikos e significa “interiore”.

L’esoterismo cristiano affonda le proprie radici nelle tradizioni ebraiche ed ellenistiche, che pur non essendo la stessa cosa hanno pesantemente influenzato la chiesa primitiva. Tra gli studiosi, è opinione comune che Gesù ed i suoi apostoli abbiano tutelato l’essenza del loro sapere, trasferendolo soltanto ad un gruppo selezionato di seguaci, che di lì in poi hanno costituito la base di una raffinata tradizione di esoterismo; cioè di metafore, segni, e simboli, che restituiscono la verità soltanto a chi è pronto a riceverla, ed è dunque disposto ad andare oltre il velo di tutte le cose.

esoterismo nel cristianesimo

La Bibbia cristiana è composta da due sezioni: l’Antico Testamento, che parla del Dio degli ebrei ed incorpora scritture originariamente redatte in ebraico, ed il Nuovo Testamento, originariamente scritto in greco, che è una raccolta di testi riguardanti la vita, i miracoli, e gli insegnamenti impartiti da Gesù ai suoi primi seguaci. I cristiani esoterici non interpretano questi testi in modo letterale, ma gli attribuiscono un carattere simbolico ed allegorico, ricercando in essi dei significati nascosti, e connessioni molto più profonde con le verità dello spirito.

Oltre all’Antico ed al Nuovo Testamento, i cristiani iniziati ai significati esoterici, fanno anche riferimento a vangeli apocrifi, scritti mistici, e dottrine eretiche.

Clemente Alessandrino ed Origene, e la Gnosi dei padri del cristianesimo esoterico

clemente alessandrino

Clemente Alessandrino ed Origene, che furono i capi della Scuola Catechistica di Alessandria nel terzo secolo, combinarono la teologia cristiana con la filosofia greca ed il misticismo ebraico, dando vita ad un percorso spirituale che prevedeva stadi di iniziazione, purificazione, ed illuminazione mistica. Sostenevano inoltre, l’idea di una salvezza universale che include qualsiasi essere senziente, compresi i demoni e gli angeli caduti.

Il cristianesimo esoterico, era comunque legato ad un movimento più antico, emerso nel secondo secolo e piuttosto eterogeneo, che affermava di possedere “la gnosi”, cioè la conoscenza segreta di Dio e del cosmo. Questo movimento filosofico è lo gnosticismo cristiano, e gli adepti a tale corrente di pensiero (gli gnostici), reputano ancora oggi il mondo materiale come il prodotto di una divinità minore (il Demiurgo), che intrappola le scintille della luce divina (il Pleroma) nella carne degli esseri umani. L’obiettivo della filosofia gnostica, è dunque di liberare queste scintille divine (le Anime umane) attraverso la gnosi, e consentire loro di tornare al Pleroma.

L’esoterismo dell’antico cristianesimo non è rilevabile soltanto nei testi gnostici

Gli gnostici hanno prodotto molti testi che presentavano visioni alternative di Gesù, dei suoi insegnamenti, e del suo rapporto con i discepoli. Ed ai giorni nostri, la testimonianza gnostica più rilevante è individuabile nei codici di Nag Hammadi, una raccolta di testi gnostici ed apocrifi risalenti al primo cristianesimo, e proprio per questo particolarmente affascinanti e veritieri.

codici nag hammadi

Ma nel corso della storia, il cristianesimo esoterico non ha attraversato i secoli soltanto grazie allo gnosticismo, dato che è sopravvissuto e si è ulteriormente modellato nei catari medievali, negli ermetisti rinascimentali, nei rosacrociani, e nei teosofi del diciannovesimo e ventesimo secolo. Esistono inoltre siti come iosonolavia.it, dove è possibile apprezzare l’originario significato della Parola di Gesù Cristo, ed è contemplato il significato esoterico sia dei testi canonici, sia dei testi gnostici.

Il volto esoterico del cristianesimo, può offrire una prospettiva totalmente diversa ed al di fuori dalle interpretazioni, e dai dogmi più convenzionali che sono rivolti alle masse. L’esoterismo cristiano, fa appello a coloro che cercano una comprensione più profonda della fede, e che soprattutto, desiderano avere un rapporto più personale ed autentico con se stessi e con Dio.