17 Giugno 2024
Italia

Bologna. Mobilità sostenibile: una ciclostazione alla fermata Sfm Roveri

Via libera della Giunta alla ciclostazione alla fermata Roveri del Servizio Ferroviario Metropolitano, la cui realizzazione partirà nel mese di marzo. Un servizio particolarmente utile ai pendolari in una fase in cui – a causa dei lavori di interramento dell’ex Veneta – la linea ferroviaria Bologna-Portomaggiore termina il servizio proprio alla stazione Roveri.

La ciclostazione sarà dotata di 58 posti bici su rastrelliere a due livelli; 6 posti con punti di ricarica per le biciclette a pedalata assistita e una “officina a colonna” per la riparazione e il gonfiaggio delle biciclette, munita di un kit di utensili di base e di una pompa di gonfiaggio con manometro. Sarà presente un sistema di illuminazione a led con sensore di movimento e un impianto di videosorveglianza.

La ciclostazione sarà gestita da BOMOB, in quanto soggetto affidatario della gestione del Piano sosta e dei servizi complementari alla mobilità del Comune, che si occuperà della manutenzione e tenuta in funzione di attrezzature e impianti presenti. Il servizio sarà accessibile tutti i giorni 24 ore su 24 e prevede il pagamento di una tariffa giornaliera (3 euro), mensile (10 euro) o annuale (30 euro). In ogni caso la bicicletta potrà essere parcheggiata solamente in caso di disponibilità di stalli liberi.

Entro fine anno saranno attive altre velostazioni, come previsto dal Biciplan e dal PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile), per favorire e incrementare la mobilità ciclabile. A regime faranno parte di un’unica rete che comprende anche le 6 ciclostazioni previste nell’ambito della realizzazione della Linea rossa del tram.