Assoutenti: per gli skipass aumenti fino a +13%

Il caro-energia si abbatte anche sul comparto della montagna, con rincari che interessano prezzi e tariffe di tutto il settore e fanno salire alle stelle i costi della “settimana bianca”. Ad evidenziarlo è Assoutenti, che ha messo a confronto le tariffe praticate lo scorso anno dai principali impianti italiani con quelle in vigore per la prossima stagione sciistica.

Solo per lo skipass, chi sceglierà le Dolomiti recandosi in una delle località del maggiore comprensorio d’Italia dovrà mettere in conto una spesa per il biglietto giornaliero pari a 74 euro in alta stagione, contro i 67 euro dello scorso anno, con un aumento della tariffa del +10,4% – analizza Assoutenti – L’abbonamento stagionale passa invece dagli 870 euro di un anno fa a 890 euro (se acquistato fino al 24 dicembre; dopo Natale 950 euro contro i 930 euro del 2021). A Bormio il prezzo giornaliero dello skipass in alta stagione sale da 46 euro a 52 euro, con un aumento del +13%, quello stagionale da 775 euro a 825 euro (+6,4%). A Livigno la spesa passa da 52 a 55 euro per lo skipass da un giorno (+5,8%), da 787 euro a 825 euro (+4,8%) per l’abbonamento stagionale. Chi sceglie la Valle d’Aosta deve mettere in conto un aumento dello skipass giornaliero del +8,9% a Courmayeur (da 56 a 61 euro) e del +7,5% a Cervinia (da 53 a 57 euro).