Diventare operatore di droni: la nuova professione di pilotaggio remoto

Innovazione tecnologia e novità, ne siamo circondati ogni giorno e ogni giorno sentiamo parlare di prodotti elettronici altamente sofisticati, frutto della ricerca, e della sperimentazione di ultima generazione. Tra questi possiamo citare i droni una novità assoluta che ha rivoluzionato tantissimi settori, Oggi questi piccoli apparecchi che volano e riescono ad arrivare anche in zone irraggiungibili per l’uomo, sono utilizzati in svariati campi; come ad esempio l’architettura, la cartografia, in ambito militare e civile, l’ingegneria, la geologia. Vengono impiegati persino per le operazioni di polizia, per indagini e altre attività che hanno a che vedere con le forze dell’ordine.

Operatore di droni chi è e cosa fa

I droni vengono utilizzate spesso nella realizzazione di film, ovvero nella cinematografia e per effettuare delle ricerche, come ad esempio trovare giacimenti di petrolio nel sottosuolo, i droni vengono utilizzati anche per un’attività molto interessante e sofisticata che si chiama “fotogrammetria” alla quale è strettamente legata la professione di operatore droni per fotogrammetria. Di questo particolare comparto esistono varie tipologie come la fotogrammetria terrestre, la micro-fotogrammetria e ovviamente la fotogrammetria aerea che viene realizzata con l’ausilio appunto dei droni; fino a qualche tempo fa era attuata solo attraverso il montaggio di apparecchiature fotografiche su aerei; ma l’utilizzo dei droni si è rivelato molto più comodo efficace, immediato, poiché questi piccoli apparecchi possono arrivare dove nessun altro mezzo guidato dall’uomo può spingersi. Ovviamente come già detto i droni necessitano la guida umana che avviene a distanza.

I droni arrivano dove nessuno può arrivare

La fotogrammetria con drone è un’innovazione tecnologica di alto profilo, creata in questi ultimi anni per il settore di cui abbiamo già parlato, ovvero il rilievo aerofotogrammetrico, questo tipo di rilevazione aerea esiste già da vari anni ma come dicevamo i rilievi acquisiti attraverso l’uso dei droni ha dato un impulso migliore a questo settore aprendo nuove possibilità e nuovi obiettivi più realizzabili e sicuramente raggiungibili in modo più facile. In effetti un drone può avvicinarsi molto di più in maniera stabile al soggetto da riprendere mentre un aereo guidato da un pilota ha delle evidenti limitazioni dovute alle dimensioni e alle manovre di volo. La fotogrammetria con drone permette di accedere a tutte quelle aree veramente irraggiungibili o addirittura assolutamente inaccessibili per qualunque mezzo di trasporto sia di terra che aereo. Il drone è in grado di realizzare immagini dettagliatissime in modo veloce rispetto ai metodi standard. E con costi sicuramente più contenuti.

L’abilità dell’operatore determina il successo delle missioni dei droni

La fotogrammetria con drone permette di acquisire immagini e informazioni metriche di qualsiasi soggetto o di qualsiasi oggetto rendendo le immagini tridimensionali; questo processo avviene attraverso l’elaborazione di due o più fotografie scattate da punti di vista diversi, in questo modo viene ricreata la dimensione e la posizione dell’oggetto o del soggetto ripreso. In pratica stiamo parlando di una tecnica fotografica digitale. Per poter realizzare tutto questo serve comunque e in ogni caso l’intervento umano. Infatti i droni sono programmati, controllati e pilotati da operatori che attraverso un percorso di studio e specializzazione, ottengono un particolare patentino di lavoro. Per entrare nel mondo dei droni e intraprendere questa professione significa diventare un pilota certificato, ed è la qualifica necessaria per lavorare con gli aeromobili a pilotaggio remoto, utile anche alla riuscita di progetti e missioni di rilievi ed elaborazioni, attraverso i quali poi vengono creati modelli fotografici tridimensionali. Il successo di queste missioni dipende praticamente dall’abilità dell’operatore che utilizza e guida il drone a distanza; anche questa professione senza dubbio la possiamo catalogare nell’elenco delle nuove professioni che sono nate a ridosso dell’innovazione tecnologica del nostro tempo.