Instagram: A lezione da Mirko Mugnani, il Michelangelo della Comunicazione Digitale e Consulente Marketing

Il marketing e la comunicazione hanno un ruolo importantissimo nell’ecosistema di un’azienda. A livello mondiale, due terzi del fatturato dipendono dalla comunicazione digitale.  Il 90% della crescita organica sul web, dipende dal web marketing e della produzione di contenuti innovativi e stimolanti. È stimato che, a livello globale, il valore economico di tale attività sia molto alto. Instagram è uno dei più importanti strumenti di comunicazione sul panorama digitale. In alcuni stati, specialmente in Italia e negli Stati Uniti, questo strumento rappresenta un buon veicolo di lancio per prodotti o servizi.

Tali strumenti comunicativi afferma Mirko Mugnani, uno dei massimi esponenti del Web Marketing a livello italiano ed europeo, possono essere considerati un gioco da molti utenti, ma in realtà sono ricchi di sorprese. «Nonostante il loro uso sia molteplice, hanno spiccate caratteristiche che permettono di veicolare il proprio prodotto o servizio in maniera eccelsa, aumentando il tasso di vendita e conversione per la propria azienda» prosegue l’esperto.

Forse dovremmo prenderlo come esempio? «Sì, soprattutto di questi tempi: anche grazie al Coronavirus è aumentato il traffico online, e sono aumentati anche gli acquisti attraverso gli E-Commerce». In tale periodo di isolamento in cui le attività umane si sono fermate, i potenziali clienti hanno iniziato a viaggiare sul web in maniera più costante. «Un dato incredibile se si pensa che ogni persona riesce a visitare fino a 3000 siti al giorno e una famiglia diversi milioni all’anno» conclude l’esperto. Quando vi è un evento straordinario in atto all’interno di una società, ne aumentano le criticità. I professionisti sono anche in grado di alzare le performance all’interno del nostro ecosistema industriale in risposta a crisi di sistema, prevenendo così fallimenti definitivi. In questo periodo di isolamento in cui le attività umane si sono fermate, gli esperti digital hanno continuato a lavorare per i settori produttivi. «Un impegno incredibile se si pensa che tutte le conversioni on-demand riescono a sollevare fino al 98% i fatturati» conclude Mirko. «Il nostro importante servizio è andato avanti anche se noi tutti siamo rimasti a casa».