Gioco online, un settore in crescita in tutta Europa

Il comparto dei casinò online è in continua crescita. La tendenza positiva del settore, secondo la European Gaming & Betting Association, riguarderà nel 2020 tutti i Paesi del territorio europeo, per un valore complessivo di mercato che potrebbe superare i 25 miliardi di euro.

Gioco online in Europa: un mercato ampio e in continua espansione

Nei Paesi dell’Unione Europea il gioco online costituisce il 48,9% del mercato globale. Un dato importante, che rende l’idea del valore di questo comparto anche nel territorio italiano. Nel mondo del gioco, i casinò online e le scommesse sportive costituiscono il 75% del mercato, con quote rispettivamente del 32,4% e del 42,5% secondo la European Gaming & Betting Association. Secondo questa associazione commerciale basata a Bruxelles, che rappresenta i principali operatori del settore, il trend positivo del gioco online si confermerà anche quest’anno, contribuendo a generare il fatturato complessivo del comparto, che potrebbe oltrepassare i 25 miliardi di euro. L’andamento positivo europeo è confermato anche in Italia, dove nel 2019 il fatturato del gioco online è stato di circa 970 milioni di euro; e nel primo trimestre del 2020 ha già raggiunto quota 253,95 milioni di euro, fa ben sperare per il resto dell’anno.

La passione per i casinò

La concorrenza tra piattaforme europee: bonus e varietà di giochi

Le piattaforme online che offrono la possibilità di giocare sono numerose: la concorrenza garantisce agli utenti un’ampia offerta e una grande varietà di giochi a disposizione. Nel nostro territorio operano aziende con sede in Italia e in vari Paesi stranieri, dall’Inghilterra alla Germania, a Malta. Ognuna offre premi e bonus di benvenuto, che i giocatori possono selezionare in base alle proprie preferenze. Il valore dei premi parte da un centinaio di euro sui siti svedesi e cresce ancora di più su Voglia di Vincere, un sito italiano che propone ai giocatori un bonus di benvenuto di un migliaio euro. La differenza tra una piattaforma e l’altra si basa anche sulla quantità e la qualità dei giochi a disposizione dei clienti, che sono in continua evoluzione: sui siti arrivano regolarmente nuove slot machine sviluppate da società specializzate e giochi classici come il poker o il la roulette rivisitati grazie alle nuove tecnologie, che rendono l’esperienza sempre più realistica.

La regolamentazione del gioco online in Europa

Il gioco online nei Paesi dell’Unione Europea è regolato come ogni altra attività da una serie di norme che lasciano una certa autonomia da uno Stato all’altro. Ogni operatore, per poter compiere la propria attività su internet in modo legale, deve possedere una serie di caratteristiche ed ottenere una o più licenze. A fornire tali licenze è ognuno degli Stati membri in cui l’azienda vuole che la sua piattaforma sia visibile e possa essere utilizzata. In Italia la licenza è fornita dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e rappresenta un’importante garanzia di trasparenza per chi gioca online. La normativa e le linee guida per ottenere la certificazione delle piattaforme di gioco sono pubblicate sul sito dell’ADM. Il sito rende nota anche la lista aggiornata dei numerosi concessionari autorizzati al gioco a distanza, con il nome della società e l’indirizzo dei siti internet corrispondenti.

Con il 75% della quota di mercato e la prospettiva di un fatturato di 25 miliardi nel 2020, le piattaforme online si candidano a rappresentare il futuro del gioco in Europa, distanziando di molto i casinò fisici e i centri di scommesse che continuano tuttavia ad esistere, pur con un fatturato più basso, nei Paesi dell’Unione Europea.