La candidatura di Edmondo Cirielli per la Campania è qualcosa di molto concreto

Il Sud Italia è fondamentale per il rilancio dell’Europa. Dal Meridione viene una spinta demografica importante. Le Regioni dell’Italia del Sud sono strategiche per l’economia europea dei prossimi anni, Calabria e Campania in testa. In queste due regioni il prossimo anno si vota per rinnovare i consigli regionali, importanti anche sul piano delle scelte per la promozione turistica di località dal valore inestimabile.

In Italia spira forte il vento del centrodestra che sta vincendo le ultime consultazioni amministrative regionali. L’uomo forte del momento è Matteo Salvini. Il segretario della Lega Nord avrà un ruo lo chiave nel decidere le candidature. A Napoli potrebbe esserci Stefano Caldoro. E’ la proposta di Forza Italia per le regionali in Campania. Ma rimane aperta la candidatura di Edmondo Cirielli in quota Fratelli d’Italia.

La candidatura di Edmondo Cirielli: la dichiarazione del Questore della Camera

“Il mio è uno dei tre nomi” ammette l’esponente di Fdi. Ma “bisogna trovare una sintesi per andare uniti. Perché al di la’ dei nomi, certamente Forza Italia, Fratelli d’Italia e la Lega andranno uniti”. Il questore della Camera è pronto a sfidare anche il governatore uscente Vincenzo De Luca. “Sono convinto che De Luca sarà sacrificato dal Pd per l’accordo con i Cinque Stelle. Credo che il Pd si renda conto che De Luca ha governato malissimo e che certamente non ha il consenso dalla popolazione. Il suo nome non sarà quello del candidato alternativo al centrodestra. Pensiamo che alla fine emergerà un nome nuovo più legato ai Cinque Stelle o a un progetto civico”.

“Ma la verità è che sia i Cinque Stelle che il Pd hanno dato pessime prove di governo o di responsabilità amministrative sul territorio della Campania. E siamo certi che il centrodestra al di là del nominativo avrà una grande affermazione. Prenderà la responsabilità di guidare la Campania fuori dal pantano e dai guai nei quali l’ha buttata De Luca”.

La decisione finale

La decisione sui nomi con molta probabilità sarà presa ad un tavolo nazionale con Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni. Matteo Salvini non vuole strappi perché conta la coalizione e l’importante è che vinca il centrodestra. Il tavolo si dovrebbe tenere a Milano nelle prossime ore. Intanto Giorgia Meloni domani sarà proprio a Napoli per la “conferenza programmatica della Campania”. La candidatura di Edmondo Cirielli per sfidare l’uscente Vincenzo De Luca per la Meloni è qualcosa di molto concreto….

Caldoro ha preso atto che non è l’unico ad ambire alla candidatura e che deve fare i conti non solo con la Carfagna ma anche con Fdi e Cirielli. Per Caldoro “Salvini vuole mettere il progetto politico del centrodestra davanti a tutto al netto delle candidature”. Alle regionali quello che serve “è un candidato di coalizione e non uno che fa il corpo a corpo come avviene per le comunali”.