Harz: monti avvolti dalla leggenda

Il parco nazionale di Harz si trova tra i monti tedeschi più settentrionali insieme al parco naturale e geologico. Rappresenta una delle regioni per l’escursionismo e lo sci più amate della Germania del Nord. Tra antichi miti e paesaggio selvaggio è una meta amate in tutte le stagioni nella Sassonia-Anhalt e in Bassa Sassonia.

Le foreste sono avvolte da inquietanti leggende e alte paludi misteriose da percorrere attraverso percorsi escursionistici ben segnalati come il sentiero di Goethe o quello delle streghe dello Harz Harzer-Hexen-Stieg. È fantastica la vista sulla Sassonia-Anhalt che si gode dalla vetta del monte Brocken. Con i suoi 1.132 m spesso è immersa nella nebbia e ha dato origine a tante leggende sulle streghe, quando il cielo è terso è fantastica.

La vetta si raggiunge a piedi ma si può scegliere un’ascesa più comoda con il ternino a scartamento ridotto dello Harz fino al capolinea sul Brocken, la stazione ferroviaria alla quota più alta in Germania. Coloro che vogliono assaporare un po’ più di velocità scelgono un programma mozzafiato con tour guidati in mountain bike per percorrere le montagne in salita e discesa lungo stretti sentieri, ripidi pendii e passaggi pietrosi.

Il fantastico mondo degli animali è un po’ più tranquillo. Chi ha sempre desiderato ammirare un cervo, un picchio nero o un felino selvatico dal vivo nel parco nazionale dello Harz ha numerose opportunità proprio qui. Gli amanti degli animali dovrebbero anche approfittare dell’occasione per assistere al pasto delle linci e partecipare all’osservazione della fauna selvatica. Le attrazioni culturali della regione annoverano antiche cittadine a graticcio e laminiera di Rammelsberg, il centro storico di Goslar e il sistema idrico dell’Oberharz e la collegiata, il castello e il centro storico di Quedlinburg, entrambe tutelate dall’UNESCO come patrimoni dell’umanità.