Museo Sherlock Holmes: una delle attrazioni più interessanti di Londra

Museo Sherlock Holmes in cima alla lista delle attrazioni più interessanti di Londra. Il museo è dedicato al più noto detective di fantasia, ideato dallo scrittore inglese Sir Arthur Conan Doyle. Le sue avventure sono state scritte tra il 1887 ed il 1927. Si articolano in 60 casi. Questi a loro volta si suddividono in 4 romanzi e 56 storie brevi. L’investigatore riesce a risolvere tutte le vicende facendo leva sul suo grande spirito di osservazione e sule sue abilità deduttive.

Museo Sherlock Holmes: una storia affascinante

I 60 racconti del detective Sherlock Holmes raggiunsero popolarità così elevate da oscurare totalmente le altre opere dello scrittore inglese, soprattutto le novelle scritte da lui in precedenza. Così Conan Doyle decise di porre fine a Sherlock Holmes all’episodio numero 26, salvo poi fare ripensarci 8 anni più tardi, cedendo alle pressioni della sua famiglia e del suo editore. Dopo la resurrezione del detective, Sir Arthur Conan Doyle tra il 1901 ed il 1927 scrisse altri 34 racconti incentrati sul suo personaggio.

La storia del museo di Sherlock Holmes

E’ stato aperto nel 1990 ed è totalmente dedicato all’omonimo detective, creato da Sir Conan Doyle nel XIX secolo. Il museo è sulla Baker Street e sul portone d’ingresso reca il numero 221b. In realtà lo stabile copre i numeri civici 237 e 241, ma ciò per restare fedele all’indizzo dell’abitazione di Sherlock Holmes indicato nei romanzi. L’edificio georgiano di quattro piani oggi ospita il museo che riproduce la casa di proprietà della signora Hudson, in cui Sherlock Holmes viveva come inquilino insieme al suo fedele amico e collega Dr Watson.

Il museo è gestito da un’associazione no profit, la Sherlock Holmes International Society. Tuttavia l’immobile in cui è allestito è protetto dal governo inglese, tutto ciò per preservare l’interesse sia architettonico che storico dell’edificio stesso.

Il percorso parte dalla stazione della metro di Baker Street

Qui si trovano alcuni elementi a forma di cappello e di pipa. Su ognuno dei quattro piani del museo si trova un diverso scenario. Oltre al piano terra, dove si trova un negozio di souvenir, al primo piano è presente lo studio di Sherlock Holmes. Al secondo piano si trovano il soggiorno e la stanza da letto del detective, al terzo piano si possono visitare le camere da letto del Dr Watson e della signora Hudson. Al quarto piano invece si trovano alcune statue di cera raffiguranti alcuni dei personaggi dei racconti.

Nella stanza della signora Hudson sono custodite le lettere inviate a Sherlock Holmes dai fan di tutto il mondo. Inoltre l’aspetto dello studio, ubicato al primo piano con vista su Baker Street, è stato conservato in maniera conforme all’originale scenario allestito in epoca vittoriana e ciò allo scopo di tramandarlo fedelmente ai posteri.

Al loro arrivo al museo i visitatori vengono accolti da un uomo con i baffi e il cappello con la classica forma di bombetta, il Dr Watson. Nel museo gli allestimenti sono stati curati con una minuziosità. Tutti gli scenari sono così realistici che al termine della visita un grande numero di persone va via con la convinzione che l’edificio appena visitato, in passato, sia stato realmente la casa di Sherlock Holmes.

Il biglietto per l’ingresso al museo costa £15 per gli adulti e £10 per i bambini con età inferiore a 15 anni.
Il museo di Sherlock Holmes è aperto tutti i giorni dell’anno (ad eccezione del giorno di Natale) dalle ore 9:30 alle ore 18:00. Il museo di Sherlock Holmes si trova in Baker Street, 221b – Londra. Si raggiunge con le linee della metro Circle, Hammersmith & City oppure con la linea Metropolitan e scendendo alla stazione di Baker Street.