Musica sulle Bocche International Jazz Festival a Castelsardo

La 19° edizione del Musica sulle Bocche Festival Internazionale di Jazz si terrà a Castelsardo dal 22 al 25 agosto. Ecco di seguito il programma completo con tutti i riferimenti.

Giovedì 22 Agosto 2019
Ore 11:00 – Quartier generale del festival – InfoPoint/Piazza Nuova
Brindisi inaugurale – presentazione artisti,
Laboratori, conferenze e altre attività collaterali
***
Ore 19:00 – Parco Lu Grannaddu
Concerto del tramonto
FRANCESCO PIU TRIO (Sardegna)
Francesco Piu (voce, chitarra acustica, armonica, washboard)
Gianfranco Marongiu (percussioni)
Paolo Succu (batteria)
Una miscela esplosiva di blues, funky, rock e soul in chiave acustica: questa la formula del sound di Francesco Piu, cantante e chitarrista sardo nato nel 1981. Accompagnando la propria voce con strumenti quali chitarra acustica, dobro, weissenborn, banjo, lap steel e armonica, il bluesman sardo si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama del blues italiano ed internazionale.
Ingresso libero
***
Ore 21:30 – Terrazza Sala XI
PIERO BITTOLO BON QUINTET (Italia)
“Bread & Fox”
Piero Bittolo Bon (sax alto e clarinetto basso)
Filippo Vignato (trombone)
Glauco Benedetti (tuba)
Alfonso Santimone (pianoforte)
Andrea Grillini (batteria)
“Bread & Fox” è il nuovo progetto originale spericolato e estroso capitanato dal visionario polistrumentista Piero Bittolo Bon, le cui idee si sintetizzano in una musica appassionata e vibrante, concentrata eppure libera, forte dell’interplay di gruppo e di un approccio liquido alla rigidità della forma e della composizione. Il quintetto è composto da alcuni tra i più creativi musicisti del jazz di oggi, due dei quali, il leader e Alfonso Santimone, sono da anni impegnati all’interno del collettivo El Gallo Rojo. Santimone e Bittolo Bon hanno inoltre partecipato come docenti e coadiutori di Tim Berne al Progetto Didattico Massimo Mutti e presenteranno per l’occasione anche il lavoro svolto con gli allievi del Dipartimento Jazz del Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna.
Concerto in collaborazione con I-Jazz – progetto Nuova Generazione Jazz 2019.
Ingresso 10€ / rid. 8€
***
Ore 23:00 – Piazza Novecentenario
JAZZ CLUB NIGHT
Jam & Dj set
Ingresso libero
——————————————————————————————————————–
Venerdì 23 Agosto 2019
Ore 11:30 – Sala XI
SAURO BERTI (Italia)
Clarinetto basso
Sauro Berti, clarinetto basso del “Teatro dell’Opera di Roma”, è uno dei maggiori virtuosi di questo strumento in Italia. Vanta collaborazioni con le più importanti orchestre italiane (Teatro alla Scala, Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Nazionale RAI), la Royal Scottish National Orchestra e la Sinfonia Finlandia Jyväskyl. Ha suonato con artisti di fama internazionale come G.Prêtre, R.Chailly, M.W.Chung, R.Muti, W.Sawallisch, V.Gergiev, L.Maazel, P.Boulez and Z.Mehta.
Ingresso 8€ / rid. 5€
A seguire aperitivo
***
Ore 19:00 – Piazza della Misericordia
3G TRIO (Brasile)
Adriana Godoy (voce)
Tico d’Godoy (sassofono)
Frederico Godoy (pianoforte)
Tre musicisti, tre strumenti, tre carriere indipendenti, la stessa famiglia. Questo è il Trio 3G.
Figli dei più grandi nomi della scena musicale brasiliana, Adriana Godoy, Tico d’Godoy e Frederico Godoy combinano la passione per la musica in un lavoro originale. La musica ha rappresentato per tutta la loro vita una costante, grazie all’influenza dei genitori, diventandone caratteristica comune sia personale che professionale; così i cugini includono nel percorso la loro intimità familiare e artistica.
Una formazione insolita al servizio della musica brasiliana, nella quale si distinguono per gli arrangiamenti moderni, gli “swingados” e le interpretazioni uniche.
Ingresso 8€ / rid. 5€
***
Ore 21:30 – Terrazza Sala XI
ANTONIO FARAO’ QUARTET FEAT. DAVE LIEBMAN (Italia, USA)
Dave Liebman (sax soprano)
Antonio Faraò (piano)
Ameen Saleem (contrabbasso)
Bruce Ditmas (batteria)
Lo straordinario pianista italiano Antonio Faraò ospita nel suo quartetto Dave Liebman, uno dei grandi protagonisti della generazione che traghettò le invenzioni di Coltrane e Miles Davis verso il jazz-rock per un’esplorazione senza limiti di nuovi brani originali e alcuni standard.
Autentica punta di diamante del panorama jazz internazionale, pianista ammirato da Herbie Hancock, Antonio Faraò ha suonato con i più prestigiosi artisti. E’ da mettere senza dubbio fra i musicisti europei che hanno raggiunto uno standard espressivo al livello degli americani. Nel 2015 e nel 2018, viene invitato a Parigi e St Pietroburgo all’International Jazz Day evento mondiale del jazz organizzato dall’Unesco e dalle Nazioni Unite assieme a Herbie Hancock, Wayne Shorter, Marcus Miller, Al Jarreau, Branford Marsalis, Kurt Elling… e molti altri artisti della scena jazz mondiale.
La carriera di David Liebman ha attraversato quasi cinquant’anni, all’inizio degli anni ’70 come sassofonista / flautista dei gruppi di Elvin Jones e Miles Davis, continuando da allora come band leader. Ha suonato su oltre cinquecento registrazioni con quasi duecento sotto la sua guida e co-leadership. Nell’insegnamento jazz è un rinomato docente e autore di numerosi libri di riferimento: “Autoritratto di un artista jazz”, “Un approccio cromatico all’armonia del jazz e melodia”, “Sviluppo di un suono personale per il sassofono” (tradotto in più lingue). L’autobiografia di Lieb “What Is Is – La vita di un artista jazz” (Scarecrow Press) è uno sguardo affascinante sulla sua carriera. Le sue band nel corso degli anni hanno incluso musicisti famosi come John Scofield, Richie Beirach, Bob Moses, Billy Hart e altri. Attualmente insegna alla Manhattan School of Music ed è un docente ospite al Berklee College of Music. Dave si è costantemente posizionato nelle prime posizioni del soprano sassofono nei sondaggi Downbeat, Jazz Times e JazzEd dal 1973.
Prime file 25 € – Intero 20 € – Ridotto 15 €
***
Ore 23:00 – Piazza Novecentenario
JAZZ CLUB NIGHT
Jam & Dj set
Ingresso libero
——————————————————————————————————————–
Sabato 24 Agosto 2019
Ore 6.00
Canti itineranti nel borgo storico all’alba
CORO A CUNCORDU DI CASTELSARDO
Partenza dal sagrato della Cattedrale
***
Ore 11:30 – Sala XI
MARCO COLONNA (Italia)
Clarinetti
La ricerca del suono avviene in solitudine, pensando, creando e liberandosi delle maschere con cui ci si avvicina agli altri. Erodendo i limiti tecnici e fisici sui propri strumenti di comunicazione si ottiene il silenzio, condizione privilegiata in cui agire nel suono.
La ricerca in solo del musicista Marco Colonna si basa su questa idea: lo scontro tra immagini vissute o semplicemente viste e la sua emotività di uomo, la tecnica e l’urlo con la loro incapacità di coesistere o con la loro fin troppo facile possibilità di essere una cosa sola.
Ingresso 8€ / rid. 5€
A seguire aperitivo
***
Ore 19:00 – Piazza della Misericordia
ROSA BRUNELLO Y LOS FERMENTOS (Italia)
Michele Polga (sax tenore)
Frank Martino (chitarra elettrica, live electronics)
Rosa Brunello (contrabbasso, bass synth)
Luca Colussi (batteria)
Così descrivono la propria musica gli stessi protagonisti: “Particelle della materia che sotto l’azione del fermento si muovono violentemente, si gonfiano e riscaldano, lottando per ricomporsi con un nuovo ordine. Particelle che si modificano, scompongono, sdoppiano in altre particelle simili ma diverse che a loro volta rivivono lo stesso percorso in un ciclo senza fine. Una metafora chimica per una musica alchemica, organica e in continuo divenire”.
Rosa Brunello, giovane realtà della scena jazz nazionale, si inserisce con modestia, grande tenacia e ricchezza di idee nel prezioso filone dei contrabbassisti-leader, che sanno mettersi al servizio della musica, sostenendola e stimolandola, dando un supporto ritmico e nel contempo offrendo una cornice contrappuntistica. Le idee non le mancano certo e Los Fermentos permettono alla musica di dipanarsi con agilità e libertà, mettendo in luce una salda interazione tra i componenti, stimolata e favorita dal lavoro della stessa leader, che lavora su una concezione di filigrana dialogica in continuo movimento.
Ingresso 12€ / rid. 10€
***
Ore 21:30 – Terrazza Sala XI
ANTONIO LIZANA TRIO (Spagna)
Antonio Lizana (sax e voce)
José Manuel León (chitarra flamenca)
Adrián Trujillo (percussioni)
Antonio Lizana è un cantante flamenco e un sassofonista allo stesso tempo, capace di interpretare entrambi i ruoli con una grazia e una coerenza che lo rendono inimitabile. Nella sua performance, il musicista spagnolo ripercorre il viaggio dei suoi tre album “De Viento”, “Quimeras del Mar” e “Oriente”. Durante le registrazioni di questi dischi, il musicista si è recato varie volte a New York, luogo che lo ha influenzato profondamente a livello musicale. La sua musica attraversa il mondo intero, mescolandosi in maniera omogenea a flamenco e jazz, ricca della sua caratteristica sonorità, in una formazione che arricchisce la potenza espressiva dei singoli musicisti. Grande successo al Womex 2018.
Ingresso 12€ / rid. 10€
***
ore 23.00 – Terrazza del Castello dei Doria
SAFFRONKEIRA – Eugenio Caria (Sardegna)
“Automatism”
Electronics, laptop
Percorso originale e solitario che parte da Castelsardo per esplorare il suono dell’universo reale, attraverso il field recording, e quello dei circuiti elettronici, con risultati che lo portano all’attenzione del pubblico internazionale. Artista di punta della prestigiosa etichetta tedesca Denovali, presenta il suo ultimo lavoro, “Automatism”, con il quale si conferma uno dei nomi più interessanti sulla scena elettronica contemporanea.
Ingresso libero
***
Ore 23:00 – Piazza Novecentenario
JAZZ CLUB NIGHT
Jam & Dj set
Ingresso libero
——————————————————————————————————————–
Domenica 25 Agosto 2019
Ore 06:00 – Spalti Manganella
Concerto dell’alba
SUNNA GUNNLAUGS (Islanda)
Sunna Gunnlaugs (pianoforte)
L’intimità di un concerto piano solo è sicuramente qualcosa che la pianista islandese Sunna Gunnlaugs ama ricreare ogni volta che ne ha l’opportunità.
Durante i suoi concerti in trio, quartetto o nei vari duetti ovunque nel mondo, ha appreso che la connessione diretta tra l’artista, lo strumento e il pubblico durante un assolo è diversa da ogni altra esperienza un musicista possa avere sul palco. Gunnlaugs travolge l’ascoltatore con il suo senso melodico, indugiando invece nei momenti di tranquillità; tensione e liberazione fanno parte della sua essenza. La sua musica si adatta perfettamente al contesto, esattamente come durante le composizioni. Il suono durante le sue esibizioni in solo tende talvolta ad immergersi negli standard del jazz americano e occasionalmente sul melodico pop ma, in qualsiasi forma si manifesti, saprà intrecciarsi perfettamente nel tessuto musicale di Sunna.
Ingresso libero
***
Ore 11:30 – Sala XI
PERFORMANCE PROGETTO JAIN
Giovani musicisti da Serbia, Albania e Sardegna
Ingresso libero
A seguire aperitivo
***
Ore 19:00 – Piazza della Misericordia
SID HILLE F# TRIO (Finlandia)
Sid Hille (piano)
Jori Huhtala (basso)
Markus Ketola (batteria)
F# è il nome del trio guidato dal pianista Sid Hille. Il progetto ha inizio nel 2016, dove fa il suo esordio al leggendario Pori Jazz Festival. Con Sid al piano, Jori Huhtala al basso e Markus Ketola alla batteria, F# è essenzialmente un trio di pianoforte, ma con notevoli colpi di scena: Hille suona il Fender Rhodes invece del tradizionale pianoforte acustico, utilizzando una vasta gamma di effetti, suoni, espressioni e loop. Anche Huhtala modifica con l’elettronica il suono del suo basso acustico e Ketola manipola loop e campioni dei suoi live, creando così paesaggi sonori completi e spontanei.
L’approccio un po’ anarchico delle loro esibizioni ha suscitato molto interesse e successo tra la critica. Si tratta di un album totalmente improvvisato. Tutti i membri della band sono compositori acclamati, ciò ha fatto in modo che si creasse una coesione estrema tra gli artisti nel materiale improvvisato.
Ingresso 12€ / rid. 10€
***
Ore 21:30 – Terrazza Sala XI
ENZO FAVATA CROSSING QUARTET (Sardegna, Italia)
Enzo Favata (sax soprano, clarinetto basso & live electronics)
Pasquale Mirra (vibrafono, midi marimba, samplers & live electronics)
Rosa Brunello (basso elettrico, synth & live electronics)
UT Gandhi (batteria)
Entrare in contatto con questa band significa immergersi in un caleidoscopio di suoni e stili musicali dalle molteplici e inusuali forme. Un vortice, tra minimalismo, space rock, jazz contemporaneo, musica elettronica e world jazz, combinati dal suono originale del sax soprano, la forza stilistica di uno dei più grandi vibrafonisti europei ed il sapore rock del basso e batteria.
La band ha avuto grande successo nella sua recente tournée in Giappone, dove è stata definita dalla stampa giapponese come “una musica visionaria in cui il sapore selvatico del mediterraneo si lega ai ritmi ipnotici dell’Etiopia e le atmosfere balinesi, dando vita ad una poesia dalla potenza sonora unica”
Ingresso 12€ / rid. 10€
***
Ore 23:00 – Piazza Novecentenario
JAZZ CLUB NIGHT
Jam & Dj set
Ingresso libero
——————————————————————————————————————–
Dal 20 al 30 agosto PROGETTO “JAIN – JAZZ AND INTERCULTURALISM”
30 giovani musicisti provenienti da Serbia, Albania e Sardegna si incontrano e confrontano attraverso la musica jazz per superare barriere geografiche, culturali e sociali. Un progetto biennale in partenariato tra Nisville Foundation (Serbia), Syri Blu (Albania), Jana Project (Sardegna) co-finanziato dal programma Creative Europe.
L’obiettivo del JAIN è facilitare la creatività e lo scambio artistico aperto attraverso la connessione tra giovani musicisti jazz provenienti da diverse realtà culturali, sociali, economiche e geografiche. L’intento è quello di sviluppare su diversi livelli il dialogo interculturale, la cooperazione tra le diversità culturali e il movimento attraverso le frontiere. Si tratterà di creare la connessione tra Serbia, Albania e Italia partendo dall’analisi tra differenze e similarità, imparando mutualmente e condividendo, scambiando idee e comunicando, comprendendo e aprendosi attraverso la mobilità, i laboratori, le residenze, le performance collettive, l’incontro con nuove persone e la scoperta di “nuovi mondi”.
I tre partner hanno selezionato per ogni paese dieci giovani musicisti che parteciperanno alle diverse fasi del progetto che prevede prove e laboratori per la formazione di un’unica orchestra su un repertorio di standard jazz, composizioni originali e musiche popolari delle regioni coinvolte.
I giovani musicisti sardi selezionati per il 2019 sono: Alessandra Del Rio (voce), Bianca Frau (voce), Rebecca Ginatempo (voce), Andrea Uggias (sax), Davide Laconi (chitarra elettrica), Gabriele Zirulia (batteria), Marco Bande (piano), Paolo Addis (batteria), Paolo Corda (chitarra), Michele Porcu (chitarra). A questi si aggiunge Jacopo Careddu (batteria) che terrà una residenza artistica in Serbia e la tutor Jada Deroma (della compagnia Officine Peregrine) che accompagnerà il gruppo nelle trasferte in Serbia (4-14 agosto) e in Albania (4/13 ottobre), mentre il periodo di residenza in Sardegna è tra il 20 e il 30 agosto a Castelsardo, in occasione del Festival Musica sulle Bocche.
——————————————————————————————————————–
ALTRE ATTIVITA’ COLLATERALI
Laboratori dedicati ai bambini e famiglie
Conferenze – Mostre – Video
(programma in corso di definizione)
——————————————————————————————————————–
Abbonamento sostenitore prima fila + MsB Card: 60€
Abbonamento intero: 50,00€
Abbonamento ridotto e “early bird” (fino al 30 giugno): 40,00€
Ridotto riservato a: under 25 e over 65, famiglie. Ingresso libero per under 14.
*Abbonamenti e biglietti di ingresso includono degustazione di vini.
°MsB Card è una carta per sconti su acquisti in esercizi convenzionati durante il periodo del festival.
——————————————————————————————————————-
Infoline: 3440699882 / info@musicasullebocche.it
www.musicasullebocche.it
https://www.facebook.com/musicasullebocche/
https://www.instagram.com/musicasullebocche/

#musicasullebocche