Wilton’s Music Hall: da vedere assolutamente a Londra

Il Wilton’s Music Hall è una grande sala di musica, una delle più suggestive di Londra. Costruita da John Wilton nel 1859 a pochi passi dalla Torre di Londra, Wilton’s ha avuto diverse incarnazioni dopo aver iniziato la vita come Magnificent New Music Hall. Ha ospitato la comunità dell’East End e i visitatori della città.

Wilton’s Music Hall era un’attrazione per chi lavorava intorno al porto. Ci fu un incendio nel 1877, fu ricostruito l’anno seguente e servì come sala della musica fino al 1881. Fu poi acquistato dalla Missione metodista di Wesley nel 1888, che lo usò per servire i pasti ai poveri. Nel 1957 l’edificio fungeva da magazzino di stracci. Nel 1964 doveva essere demolito come parte di un progetto di bonifica. Una campagna guidata dal poeta John Betjeman riuscì a fare diventare l’edificio un elenco di II grado nel 1971, ma una serie di successivi tentativi di conservazione non riuscì a ripristinare in modo corretto l’edificio e riportarlo in vita. La sala si riaprì come teatro e sala da concerto nel 1997, ma presto cadde in rovina e indebitamento. Nel 2007 il World Monuments Fund l’ha inserito nell’elenco dei “100 siti più a rischio”.

La Wilton’s Music Hall ha riaperto come teatro moderno

Nel settembre 2015 la Wilton’s Music Hall ha riaperto come teatro moderno, spazio per prove e performance, dopo il progetto Capital da 4 milioni di sterline della durata di quattro anni supportato dalla Wilton’s Music Hall. L’enorme edificio a forma di caveau è stato recuperato e riportato alla luce come luogo di ritrovo. Quindi è di nuovo al centro della vita teatrale di Londra. L’ambizioso restauro è riuscito ad aprire il 40% dell’edificio, che prima era abbandonato e non era in uso. L’accesso per i disabili è stato migliorato e sono stati aggiunti nuovi servizi di ristorazione e bar.

Uno spazio dedicato al patrimonio – la stanza di John Wilton – offre ai visitatori più che un assaggio della sua storia colorata. Kate Mullan, responsabile del box office di Wilton, afferma che un approccio di “conservazione attraverso la riparazione” ha assicurato che il più possibile il tessuto storico della sala sia rimasto intatto in modo che le generazioni future possano interpretare l’edificio.

La Wilton’s Music Hall: il trionfo dell’arte

Oggi, Wilton’s presenta una vasta gamma di lavori artistici tra cui opere teatrali, opera, burattini, musica classica, cabaret, spettacoli di danza e magia, oltre a un programma educativo di tutto l’anno di conferenze, visite e altre attività del patrimonio. L’edificio comprende un laboratorio di scenografie e oggetti di scena, spogliatoi, archivi e spazi per uffici, ed è reintegrato come parte della scena teatrale, a Londra e a livello nazionale.

Il notevole ritorno di Wilton come luogo di spettacolo multi-spazio deve molto alla passione e all’impegno dello staff e dei volontari che si sono lanciati nel progetto per ripristinare l’edificio, facendo gli straordinari e adattandosi alle varie esigenze del restauro, diventando “come una famiglia” “Nel processo, dice Kate Mullan. Oggi il locale porta ancora il suo cuore nella manica ed esercita un’attrazione magnetica per tutti coloro che camminano attraverso le sue porte.