17 Aprile 2024
CultureItalia

Lezioni di inglese, Roma città dove si apprende di più

La Capitale è realmente Caput Mundi. Ogni anno milioni di persone da tutto il Mondo arrivano nel cuore della cristianità e dell’antico Impero Romano. Essendo una metropoli multiculturale una delle richieste avanzate da tantissimi datori di lavoro è quella di conoscere molto bene almeno la lingua inglese. Le lezioni di inglese a Roma sono in costante crescita. Non basta infatti la formazione scolastica, ma bisogna approfondire in modo autonomo seguendo ad esempio corsi intensivi come quelli di English Lesson Service. L’inglese, una delle lingue più parlate al mondo, è fondamentale per trovare un lavoro a Roma, in Italia e all’estero. Quindi serve avere una conoscenza a livello medio/avanzato. I corsi intensivi di ELS aiutano a raggiungere questo livello e quindi a trovare più facilmente lavoro.

Lezioni inglese Roma: numeri in crescita

I corsi intensivi di inglese realizzati da ELS soddisfano diverse esigenze come quella imminente di un viaggio o di un esame. Infatti ottimizzano al massimo i tempi di apprendimento. I Corsi intensivi di 2, 3 e 4 settimane sono possono seguire in qualsiasi periodo dell’anno. Sono concepiti sia per gli adulti sia per gli bambini. La frequenza è di 2 o 3 volte a settimana.

Inoltre ci sono corsi intensivi estivi di 2, 3 e 4 settimane sia per adulti che per bambini. Questi si tengono nei mesi di giugno, luglio e agosto per coloro che vogliono utilizzare questo periodo meno intenso dell’anno per avvicinarsi o approfondire la lingua. Essi sono suddivisi in Corsi di Inglese Generale o Corsi Mirati (Business o aziendali).

Lezioni inglese Roma: i metodi

La English Lesson Service consente di apprendere la lingua inglese attraverso metodi all’avanguardia e tecniche didattiche avanzate. Queste vengono usate sia nell’insegnamento della lingua con bambini sia con gli adulti avvalendosi di docenti madrelingua abilitati e altamente qualificati.

L’obiettivo dei corsi English Lessons Service è quello di fare raggiungere l’autonomia in situazioni reali. Essere quindi in grado di rispondere alle richieste di un cliente straniero dell’albergo. Riuscire a fornire indicazioni stradali ad un inglese. Andare a Londra e chiedere informazioni al salumiere sugli affettati consigliati e su come sono composti. La lingua si apprende solo praticandola. Quindi il metodo della scuola punta soprattutto sulla conversazione avvantaggiandosi delle lezioni individuali.

L’insegnante rivolge la sua attenzione in modo attento ad un singolo studente. Così può seguirlo nell’apprendimento. Svolgere di conseguenza un programma di studio mirato a colmare delle possibili carenze che di volta in volta si possono presentare. Il docente rispetta i tempi di apprendimento di ciascun allievo. Infatti i tempi differiscono per ciascuna persona.

La lezione – spiega la Direzione – mira a ricreare “situazioni di vita reali per stimolare costantemente gli allievi ad esprimersi in lingua per permettere loro di acquisire una certa sicurezza nell’esposizione e una maggiore scioltezza di linguaggio“. Per fornire una competenza linguistica globale anche la grammatica e la parte scritta vengono curate mediante un sistema riepilogativo con test di verifica. Inoltre il metodo prevede l’impiego di materiale fonetico per migliorare le capacità di ascolto e comprensione della lingua inglese.