Vacanze a Magonza tra cartomanzia e storia

La Germania è una terra ricca di storia e di tradizioni. Sempre più vacanzieri l’apprezzano e la preferiscono come meta per un soggiorno all’insegna di relax assoluto. In cima alla lista delle località preferite ci sono le città più note come Berlino e Francoforte, ma questa Nazione riceve visite ovunque. C’è anche un turismo collegato alla cartomanzia e ai luoghi della divinazione associato alla città di Magonza.

Magonza e la cartomanzia

Già nel Medioevo infatti le carte da gioco erano impiegate a scopo divinatorio. Indubbiamente l’impiego era diverso dall’uso nella cartomanzia moderna. All’epoca si limitavano ad usarle come strumento di scelta casuale. Il primo esempio di cartomanzia in Europa – secondo gli studiosi della materia – si rintraccia infatti in Germania con Eyn loszbuch ausz der Karten gemacht. La sua stampa è avvenuta tra il 1505 e il 1510 proprio a Magonza. In ciascuna pagina è stampata in un angolo una carta da gioco con segni tedeschi e una predizione in termini generali della fortuna che aspetta il lettore. Oggi la cartomanzia è cambiata. I consulti avvengono in modo differente. La cartomanzia al telefono ha sostituito l’appuntamento del consultante con il cartomante. Eppure sono tantissime le persone che si appassionano all’argomento e decidono di approfondire. La divinazione è un’arte molto antica e praticata dagli albori dei secoli.

Magonza e la cultura

Sono diverse le attrazioni di Magonza. La cultura è una di queste. E’ infatti sede di un’antica università. Nella storia è stata anche residenza di importanti principi elettori e arcivescovi. Nel Medioevo si è configurata come il principale centro ecclesiastico della Germania. Oggi è il centro del commercio vinicolo renano. Inoltre è sede di importanti emittenti radiofoniche e tv come Zdf, Swf e Sat1.

Il suo Duomo si eleva al centro della città. E’ uno degli esempi del potere della chiesa romana che qui a Magonza, per molti secoli, era anche potere politico. L’arcivescovo della città infatti era anche Kurfürst. Il principe elettore era uno dei sette potenti della Germania che incoronavano l’imperatore. Insieme alle cattedrali di Worms e di Speyer il duomo di Mainz rappresenta il più alto esempio di architettura sacra romanica.

Mainz: il monumento di Johann Gutenberg

A Mainz c’è il Gutenberg-Museum, uno dei più interessanti in Europa. Johannes Gutenberg inventò qui, intorno al 1450, la stampa con le lettere mobili. Il suo museo ospita due delle prime Bibbie stampate da lui che hanno un valore di svariati milioni di euro. Qui ci sono anche centinaia di documenti che hanno segnato la storia della stampa.

Dopo la visita al museo di Gutenberg è consigliata una passeggiata attraverso gli stretti vicoli del centro storico. Garantiscono un tuffo nel passato. L’ultima guerra aveva distrutto quasi tutte le case del centro, oggi sono rinate come un tempo. Insieme a Köln e Düsseldorf, Mainz è una delle tre capitali del carnevale in Germania. La città è assolutamente da visitare in tutte le sue diverse attrazioni.