Cambiano le regole per gli autobus turistici a Roma

La Città di Roma si dota di un nuovo regolamento per gli autobus turistici. L’obiettivo è decongestionare il centro storico che diventa inaccessibile ai pullman di turisti. L’operazione è a tutto vantaggio dei visitatori che avranno l’opportunità di ammirare meglio il cuore di Roma. Scompariranno ad esempio le file di torpedoni al Colosseo.

Sono state istituite anche nuove zone a traffico limitato che mirano a rendere la città a misura di pedone. Una zona A nel territorio entro il GRA, una B nella Ztl VAM e C (centro storico). La Zona C è l’attuale Ztl Centro Storico. Viene interdetta ai bus turistici. Fanno eccezione i mezzi che trasportano studenti e quelli che accompagnano i turisti negli alberghi. La Zona B è interna all’attuale Ztl VAM.

L’accesso contingentato nell’area del Vaticano sarà valido tutti i giorni. Il transito sull’area intorno al Colosseo necessita di una prenotazione anticipata e sarà soggetto a limitazioni. Sono state eliminate le due aree di sosta breve (15 minuti) nella Ztl Centro Storico (via del Teatro Marcello e via Milano), così come il parcheggio di San Gregorio presso il Colosseo. Aumentati gli stalli di sosta per gli autobus in Ztl A e B. La durata media passa da 2 a 3 ore.