Piazza Navona punto di ritrovo per romani e turisti

Ci sono luoghi che appartengono a tutta l’Umanità. Molti di questi si trovano a Roma. Piazza Navona è il punto di ritrovo di turisti e romani. La piazza è stata realizzata sui resti dello Stadio di Domiziano. In piazza ci sono numerosi locali chic. Era usata nel passato per competizioni come gare di atletica. Oggi ospita pittori, artisti di strada, ritrattisti che in pochi istanti catturano i tratti salienti del modello.

Piazza Navona: cosa vedere

Da ammirare la Fontana dei Fiumi e la chiesa di Sant’Agnese in Agone. Collocata al centro di Piazza Navona, la Fontana dei Fiumi è un capolavoro di Gian Lorenzo Bernini. Le quattro figure umane emergono da un paesaggio di rocce e caverne. Stanno a simboleggiare i fiumi dei quattro continenti conosciuti a quel tempo: Gange, Nilo, Rio de la Plata e Danubio. La leggenda vuole che il personaggio raffigurante il Nilo si nasconde gli occhi per non vedere la chiesa di Sant’Agnese in Agone di Francesco Borromini, grande concorrente di Bernini. Il gesto allude alle sorgenti ignote del grande fiume egiziano. La fontana fu, in effetti, portata a termine prima che la chiesa venisse eretta. Secondo una leggenda riconducibile alla rivalità tra il Bernini e il Borromini, la statua del Rio della Plata tiene alzato il braccio per ripararsi dall’eventuale crollo del campanile o della cupola della prospiciente chiesa di Sant’Agnese in Agone.