Roma. Da visitare la Galleria Borghese autentico scrigno di tesori

Stimare le bellezze di Roma è davvero arduo. Ve ne sono così tante e di valore incommensurabile. Fare una lista su cosa visitare a Roma è parecchio difficile per il turista. Vi sono però dei luoghi da vedere assolutamente. Tra questi Galleria Borghese. Ubicata nel verde del parco pubblico che i romani amano di più in assoluto, la Galleria Borghese è uno scrigno di tesori dell’arte. Le opere presenti sono dovute all’amore per il collezionismo del cardinale Scipione Borghese, che agli inizi del 1600 fece realizzare la villa proprio per allestire la sua raccolta.

Galleria Borghese: la collezione

La Galleria Borghese nasce come collezione privata. La disposizione delle opere riflette il gusto e gli intenti dei suoi proprietari, quindi della famiglia Borghese. La collezione è affascinante e impareggiabile. La serie di sculture realizzate per il cardinale da Gian Lorenzo Bernini sono straordinarie: Il ratto di Proserpina, Enea, il David, Apollo e Dafne. Sono opere che coinvolgono il visitatore. Sembrano parlare e rendono partecipi alle loro vicende. L’Amor Sacro e Amor Profano di Tiziano, i capolavori di Caravaggio e la mirabile Principessa Paolina Borghese, sorella prediletta di Napoleone, ritratta dal Canova come Venere Vincitrice. Sono solo alcuni dei capolavori in mostra in questa Galleria senza tempo, uno dei luoghi da visitare quando si è in vacanza a Roma.