A Madrid per scoprire il patrimonio geologico, paleontologico e mineralogico

Sono tanti i motivi per visitare Madrid. Uno di questi è il Museo Geominerario, che conserva la ricchezza e la diversità del patrimonio paleontologico, mineralogico e geologico.

Madrid: il Museo Geominerario

Chi ama rocce, minerali, fossili, nel museo madrileno troverà esemplari che provengono da tutti i territori spagnoli e anche da ex territori coloniali, nonché da giacimenti mondiali.

Il Museo Geominerario ha un alto valore storico. Qui vi sono minerali risalenti al 1849, anno della creazione della Commissione della Mappa Geologica Spagnola. Da quella data si sono aggiunti i lavori effettuati dall’Istituto Geologico e Minerario della Spagna durante decenni di ricerche geologiche e minerarie. Il palazzo risale però al 1927, quando è stato inaugurato dal Re Alfonso XIII in concomitanza del XIV Congresso Internazionale di Geologia.

Il Museo Geominerario: le attività

In alcuni week end e nel corso di periodi delle vacanze, il Museo propone sovente dei laboratori educativi sia per adulti sia per bambini.

A volte il Geominerario viene trascurato nonostante sia uno degli palazzi più suggestivi del Barrio de Chamberí. E’ opera di Francisco Javier de Luque. Rappresenta un esempio eccezionale di museo scientifico dell’inizio del XX secolo, con un salone centrale zeppo di vetrine di legno intarsiato, con una vetrata molto grande che appoggia su una struttura di ferro battuto e piombo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *