15 Giugno 2024
Welness

Chirurgia per gli occhi – Le cose da sapere

Quando si parla di chirurgia per gli occhi ci si riferisce a quella che si chiama blefaroplastica, e cioè quell’ intervento che servirà per contribuire allo svecchiamento del viso.

Sicuramente sono molte le persone che nel corso della loro vita avevano pensato di sfruttare le competenze di un chirurgo plastico, per poi tirarsi indietro per paura, e successivamente pentirsi per quella che magari era stata una decisione affrettata.

A un certo punto però ci si guarda allo specchio e ci si rende conto di non essere soddisfatti del proprio servizio: ed ecco perché in questi casi ci si può informare sulla blefaroplastica proprio perché si trattano di quegli interventi che si concentra sul volto, nel senso che avrà lo scopo di migliorare la situazione delle palpebre ,le quali per chi non lo sapesse sono costituite da un tessuto molle che è fatto di grasso e di pelle, però in quantità diverse, ma anche a un certo punto, e cioè mano a mano che l’età va avanti tenderanno a perdere l’elasticità.

 Questa non è una cosa da sottovalutare perché porterà delle conseguenze non belle da vedere dal punto di vista estetico, oltre al fatto che ci saranno problemi anche dal punto di vista della funzionalità e della pratica.

Per quanto riguarda l’aspetto funzionale Il punto è che si ridurrà il campo visivo visto che è la palpebra diventerà più ingombrante ostruendo la visuale, mentre per quanto riguarda la parte estetica l’impressione che si trasmetterà all’esterno è quella di avere occhi sempre stanchi.

Questo vuol dire che lo sguardo risulterà sempre appesantito, visto che le palpebre tenderanno a cadere verso il basso per via della forza di gravità.

Vantaggi che si possono avere da un intervento di blefaroplastica

Innanzitutto non bisogna dare per scontato che un intervento di blefaroplastica dia gli stessi risultati se non ci si affida a un chirurgo specializzato che ha molta esperienza in questo campo, nel senso che non ci si può affidare a chiunque, visto che si tratta di una cosa abbastanza delicata.

 Sarà quindi necessario avere a che fare con un chirurgo di alto livello che abbia maturato molta esperienza nel campo, e che in questi casi procederà Innanzitutto con una visita preliminare approfondita, in modo da capire quella che la tecnica migliore da utilizzare su quel paziente, e cioè quel metodo che può dare più risultati e meno problemi nel post operatorio.

Altra cosa ricordare è che la blefaroplastica può essere inferiore o superiore visto che le palpebre sono due: ed ecco perché c’è chi deciderà di farla In entrambe le parti e c’è chi invece si vorrà concentrare solo su una.

 In ogni caso per avere un recupero rapido si può pensare di valutare a una tecnica di blefaroplastica definita non chirurgica che sarà diversa chiaramente da quella classica, e che dovrà essere decisa dallo specialista il quale dovrà capire se queste strade è percorribile e se può dare dei risultati soddisfacenti in base a quelle che sono le aspettative del paziente.

In questi casi comunque è bene sapere che il recupero post operatorio sarà molto più rapido.