29 Maggio 2024
Economia

Manufacturing & Supply chain parla l’esperto di Contract Management

L’attuale periodo storico è davvero unico e pieno di sfide impreviste. La combinazione di una pandemia globale e la crisi legata ai conflitti in Ucraina e Medio Oriente ha creato una situazione senza precedenti. Le conseguenze di questa combinazione sono molteplici e colpiscono le aziende in vari modi:

1. Aumento dei costi:

– La carenza di materie prime e l’aumento dei prezzi dell’energia stanno mettendo a dura prova le aziende. I costi di produzione sono aumentati notevolmente, e questo impatta direttamente i margini di profitto.

2. Difficoltà nel rispettare i tempi di produzione:

– La situazione attuale rende difficile garantire i normali lead-time di produzione. Ritardi nelle consegne possono verificarsi a causa di interruzioni nella catena di approvvigionamento o problemi logistici.

3. Scaricare gli aumenti di costo sui clienti finali:

– Le aziende spesso si trovano nell’impossibilità di assorbire completamente gli aumenti di costo. Di conseguenza, devono trasferire parte di questi aumenti ai clienti attraverso prezzi più alti.

In pratica, le aziende stanno affrontando una serie di sfide complesse, e la gestione dei costi e dei tempi di produzione è cruciale per sopravvivere in questo contesto. Il ruolo del Contract Manager diventa ancora più importante per trovare soluzioni innovative e strategie efficaci.

Abbiamo avuto l’opportunità di intervistare un esperto della materia, Renato Marelli, che presiede il “Centro di Eccellenza Operation” presso Contract Manager. Nel suo team fanno parte abili manager nel Manufacturing & Supply Chain, Purchasing, Project management e Ricerca & Sviluppo.

Nel corso dell’intervista, abbiamo esplorato le sfide attuali, le soluzioni proposte e i servizi offerti dal Centro di Eccellenza. Ecco cosa ha condiviso con noi:

Quali sono le principali sfide che le aziende stanno affrontando in questo periodo difficile?

“L’attuale combinazione di carenza di materie prime e aumento dei prezzi dell’energia sta mettendo a dura prova le aziende. L’impossibilità di garantire tempi di produzione normali e l’aumento dei costi hanno creato una situazione critica. Non ci sono modelli già applicati nel passato a cui potersi riferire, tutto ciò può causare una crisi aziendale multidimensionale.”

Come il “Centro di Eccellenza Operation” affronta queste sfide?

“Il nostro centro si concentra su diverse aree chiave, tra cui ottimizzazione del processo produttivo, scelta dei capi filiera e strutturazione di sistemi produttivi flessibili. Inoltre, rivediamo l’intera catena logistica e supply chain per garantire efficienza e tempestività.”

Quali sono i servizi specifici offerti da Contract Manager attraverso il Centro di Eccellenza?

“Offriamo servizi come la revisione dei processi di approvvigionamento, la ricerca di fonti energetiche sostenibili e la gestione della qualità totale. Inoltre, supportiamo la pianificazione, la programmazione e il controllo della produzione. Solitamente gli interventi che proponiamo si concentrano sull’obiettivo finale che si raggiunge attraverso vari strumenti come il supporto alla formazione, la focalizzazione delle risorse aziendali per supportare, implementare e verificare le varie procedure ai massimi livelli di efficienza come: ISO-EN9001, 14001, 18000 (OHSAS 18001), IATF 16949”.

Il livello di complessità aziendale è aumentato rispetto al passato, come Contract Manager affronta la complessità dei progetti aziendali?

La Pianificazione, Programmazione e Controllo della produzione (PPC) è un aspetto cruciale per garantire l’efficienza e la tempestività nei processi produttivi. Facciamo riferimento a sistemi avanzati che contribuiscono a gestire la produzione in maniera ottimale:

1. Material Requirement Planning (MRP):

– Il MRP è un sistema che pianifica e controlla gli approvvigionamenti di materiali necessari per la produzione. Utilizza informazioni come la lista dei materiali, le scorte disponibili e le previsioni di domanda per determinare quando e quanto ordinare.

2. Schedulatori della produzione a capacità finita:

– Questi schedulatori tengono conto delle capacità delle risorse (ad esempio, macchinari, manodopera) e pianificano la produzione in base a queste limitazioni. Ottimizzano l’utilizzo delle risorse e minimizzano i tempi di attesa.

3. Manufacturing Execution System (MES):

– Il MES è un sistema che monitora e controlla la produzione in tempo reale. Fornisce informazioni dettagliate sugli avanzamenti, la qualità e le prestazioni delle macchine. Aiuta a prendere decisioni tempestive e a risolvere eventuali problemi.

L’integrazione di questi sistemi consente alle aziende di ottimizzare la produzione, ridurre gli sprechi e garantire la consegna puntuale dei prodotti.

Per gestire i periodi in cui è necessario l’adeguamento tecnologico dei processi il project management è fondamentale. Ci occupiamo dell’implementazione di nuove unità produttive. La gestione dei cantieri a livello globale richiede competenze specifiche. Ogni situazione fa storia a sé comprendere sin nei dettagli la situazione fa parte delle competenze che offriamo.”

L’intervista con Renato Marelli ci ha fornito una panoramica approfondita delle sfide e delle soluzioni nel campo del Contract Management. Le aziende devono adottare strategie innovative e collaborare con esperti per navigare con successo attraverso questo periodo di incertezza. L’esperienza e la capacità di intervento ad obiettivo ed in un tempo ben delineato, è una capacità preziosa di questi periodi in cui il futuro non si riesce proprio ad intravederlo.