23 Febbraio 2024
Italia

Il Comune di Perugia lavora alla “Festa della nascita”

La “Festa della nascita” la prossima primavera riunirà le famiglie dei nati nel 2023 e nei primi mesi del 2024. Parte integrante del progetto Percorso Nascita sviluppato dal Comune di Perugia a favore dei bimbi e dei loro genitori, l’evento coinvolgerà la Regione, i servizi sanitari territoriali e ospedalieri, i servizi educativi pubblici e privati del comune, nonché biblioteche, musei, teatri e altre realtà connesse alla crescita del bambino, perché, come ricorda il vicesindaco Gianluca Tuteri, “per far crescere un bambino non basta una famiglia ma serve un intero villaggio”. Approvata in giunta la partecipazione a un avviso della Fondazione Perugia che potrebbe servire a incrementare i fondi che il Comune metterà a disposizione per l’evento.

“L’obiettivo è creare un’occasione di dialogo tra operatori dei servizi, associazioni attive sul territorio e genitori dei nuovi nati per favorire la conoscenza dei servizi e delle opportunità presenti – spiega il vicesindaco -. Potremo inoltre rendere noto alle neo famiglie quanto si sta facendo nell’ambito del Percorso Nascita, un sistema di presa in carico della famiglia dal sesto mese di gravidanza al terzo anno di vita del bambino finanziato dalla Regione Umbria nell’ambito del Fondo per le politiche della famiglia al fine di favorire la natalità e la genitorialità”. Le attività del progetto “Percorso nascita” sono in corso di svolgimento da parte della rete appositamente costituita, che comprende il Comune di Perugia in qualità di Capofila della Zona Sociale 2, la Usl Umbria 1, l’Università degli Studi e il Centro per la Salute del Bambino Onlus di Trieste.

“La Festa della Nascita, un format sviluppato dal Cultural Welfare Centre, che già collabora con la Regione Umbria, e il Centro per la Salute del Bambino, inviterà le famiglie a ritrovarsi in un luogo significativo della città, a conoscere i servizi e a essere coinvolte in attività informative, formative e di intrattenimento. Un ulteriore evento che, insieme ad altre iniziative, concretizza l’impegno dell’amministrazione rispetto all’attuale crisi delle nascite. I dati attuali indicano che nel 2012 i nati erano 1.530 e nel 2022 erano invece calati a 1.021 (una diminuzione di oltre il 30%). E quest’anno, per la prima volta, i nati nel comune di Perugia potrebbero non superare quota mille”, conclude il vicesindaco.