17 Aprile 2024
Spagna

Le foto di ragazzine nude sta sconvolgendo la città di Almendralejo

Foto di ragazze spagnole pubblicate sui propri account social sono state usate con un’app di intelligenza artificiale che le ha denudate, sconvolgendo la città di Almendralejo, nel Sud della Spagna. Sconvolte le ragazze rimaste vittime, mentre gli stessi genitori sono increduli nel vedere circolare scatti delle proprie figlie nude.

Più di 20 ragazze, tra gli 11 e i 17 anni, si sono fatte avanti come vittime dell’uso dell’app ad Almendralejo, nella provincia sud occidentale di Badajoz. Le immagini sono state realizzate partendo da foto delle ragazze prese di mira, totalmente vestite dai loro account sui social media, poi elaborate da un’app che genera un’immagine fittizia della persona senza vestiti. I genitori di 28 ragazze colpite hanno formato un gruppo di sostegno in città e le autorità spagnole hanno avviato un’indagine sulle immagini. Secondo i primi riscontri della polizia, almeno 11 ragazzi locali sono stati identificati come coinvolti nella creazione delle immagini o nella loro diffusione tramite WhatsApp e Telegram.

Gli investigatori stanno anche esaminando l’accusa secondo cui sarebbe stato fatto un tentativo di estorcere denaro a una delle ragazze usando una sua immagine falsa, mentre alcune di loro per la vergogna “non escono nemmeno di casa”. Almendralejo è una cittadina con poco più di 30 mila abitanti, nota per la produzione di olive e vino rosso.

Una delle madri delle vittime, una ginecologa, ha utsato il suo già noto profilo social per porre la questione al centro del dibattito pubblico spagnolo. “Non sapevamo quanti bambini avessero le immagini, se fossero state caricate su siti pornografici: avevamo tutte quelle paure”, ha spiegato. La legge spagnola non disciplina specificamente le immagini di natura sessuale quando coinvolgono adulti, anche se la creazione di tale materiale usando minori potrebbe essere considerata pornografia infantile.

Un’altra possibile accusa potrebbe essere quella di violazione delle leggi sulla privacy. In Spagna i minorenni possono essere denunciati penalmente solo a partire dai 14 anni. I genitori di figli maschi temono che possano avere fatto una cosa del genere, mentre quelli con una figlia sono ancora più preoccupati, perché rappresenta un atto di violenza.

Non è la prima volta che un caso del genere fa notizia in Spagna. All’inizio di quest’anno, immagini in topless della cantante Rosalìa generate dall’intelligenza artificiale sono state pubblicate sui social media. Applicazioni come quelle utilizzate ad Almendralejo stanno diventando sempre più comuni.