22 Giugno 2024
Sport

Calcio, dal fatturato ai premi per club: quanto valgono le coppe europee

Ogni anno è lotta vera nei campionati di ogni nazione per l’accesso alle tre competizioni europee per club. Non solo una questione di prestigio ma anche e soprattutto la garanzia di incassare ricavi importanti per i maggiori club europei. Nel triennio in corso, infatti, la UEFA redistribuirà circa due miliardi di euro per la Champions League, 465 milioni per l’Europa League e 235 milioni per la Conference. Cifre naturalmente che sono redistribuite tra i club attraverso determinati criteri che andiamo a scoprire analizzando competizione per competizione quanto vale la qualificazione per ogni fase del torneo.

Champions League

Alla fase a gironi della Champions approdano ogni anno 32 club da tutti i maggiori campionati nazionali continentali. Per chi riesce a qualificarsi nella fase a gironi riceve circa 15,6 milioni di euro, la qualificazione agli ottavi vale 9,6 milioni, quella ai quarti 10,6 milioni, alle semifinali 12,5 milioni e alla finale 15,5 milioni. La vittoria infine vale 4,5 milioni. Insomma per fare un esempio il Manchester City, vincitore dell’ultima Champions League in finale contro l’Inter, ha incassato una cifra intorno ai 150 milioni di euro. Una cifra che comprende anche la redistribuzione di altre risorse suddivise in quattro macro aree. Di quei due miliardi di cui si parlava, infatti, il 25% è destinato alle tasse di partenza, un 30% agli importi fissi legati ai risultati, con 2,8 milioni per ogni vittoria e 980mila euro per pareggio; un altro 30% è dedicato al coefficiente del ranking su base decennale, nel quale la squadra messa peggio in classifica riceve circa un milione di euro e quella più in alto circa 36 milioni. L’ultimo 15% è invece destinato agli importi variabili del cosiddetto “market pool”, ovvero i diritti tv, in base al valore di ciascun mercato televisivo e distribuito ai club partecipanti da ciascuna Federazione di appartenenza.

Europa League

A differenza della Champions, chi riesce a vincere l’Europa League guadagna circa 30 milioni di euro. E stando alle quote sull’Europa League quest’anno la grande favorita è sicuramente il Liverpool. Per quanto riguarda il mero calcolo economico il solo approdo alla fase a gironi assicura 3,6 milioni di euro a squadra, a cui vanno aggiunti 630.000 euro per ogni vittoria nel raggruppamento e 210.000 euro per ogni pareggio. La vittoria del girone, inoltre, porta nelle casse della squadra 1,1 milioni mentre il secondo posto la metà. Nel caso si raggiungano gli ottavi questo porterebbe ad ulteriori 1,2 milioni di bonus, mentre il passaggio ai quarti vale 1,8 milioni di euro. Cifre che diventano più importanti in semifinale con un bonus garantito di 2,8 milioni. Raggiungere la final, invece, porta ai due club migliori 4,6 milioni a testa. Alla fine il vincitore della Coppa incassa ulteriori 4 milioni di euro. A queste cifre vanno aggiunte tutte quelle scaglionate come abbiamo visto in Champions, con circa 140 milioni che arrivano dai diritti TV e 70 milioni derivanti dal Ranking Storico delle coppe europee.

Conference League

C’è infine la Conference League, la più giovane delle tre competizioni europee di calcio nata per la prima volta nella stagione calcistica 2021-2022, il cui montepremi da redistribuire tra i 32 club partecipanti è di circa 235 milioni. Ogni società che si qualifica al termine della fase a gironi riceve 2,8 milioni di euro. Oltre al premio qualificazione, però, vanno aggiunti 500mila euro per ogni gara vinta e 166mila per ogni pareggio. Inoltre anche in questa competizione viene premiato il coefficiente in base al ranking storico, che vale 44mila euro per la squadra meno blasonata, si passa ai premi qualificazione con l’accesso agli ottavi da prima in classifica del Girone che vale 650.000 euro, e 325mila euro alla seconda poi impegnata negli spareggi. Con l’approdo ai quarti di finale ogni club incassa un milione di euro. Cifre che si alzano in semifinale, incassando 2 milioni di euro per l’accesso alla penultima fase del torneo, mentre l’approdo alla finalissima garantisce alle due squadre impegnate in questa gara 3 milioni a testa. La squadra che vince il torneo, infine, si assicura ulteriori 2 milioni di euro.