Quanti giorni servono per visitare Dubai?

Una meta di grande spicco, interessata da afflussi di turisti sempre più intensi e provenienti da ogni angolo del mondo, Italia compresa. Stiamo parlando di Dubai, una location di grande spicco, in grado di offrire un’esperienza decisamente unica a chi decide di trascorrere le vacanze circondato dal mare, da grandi ricchezze, parchi divertimento, enormi centri commerciali e spettacolari deserti. Insomma, la proposta di Dubai è decisamente peculiare e, pertanto, in grado di attrarre moltissime persone, soddisfacendo proprio ogni gusto. 

Le persone visitano Dubai per trovare relax sulle sue spiagge e fare il bagno in specchi d’acqua turchesi, o nelle piscine dei paradisiaci hotel che contraddistinguono il luogo. Non mancano proposte per gli amanti dell’adrenalina, tra immersioni, lanci in paracadute, safari nel deserto e persino lo sci. Insomma, Dubai è una meta perfetta per tutti, pur richiedendo una certa organizzazione per essere raggiunta e visitata al meglio.

Per ottimizzare i tempi e raggiungere la città degli Emirati senza dover fare scali in altri aeroporti l’opzione dei voli charter resta quella più utile e a tal proposito segnaliamo che su Fastprivatejet.com, portale operante nel noleggio di jet privati, è possibile valutare diverse soluzioni che consentono di partire da e per Dubai. Si tratta, del resto, di una destinazione particolarmente appetibile per chi, in vacanza, proprio non vuole scendere a compromessi con nulla, tantomeno col portafogli. Non a caso, a Dubai si danno appuntamento le persone più ricche del mondo per incontri di lavoro e periodi di svago e shopping nel più grande centro commerciale al mondo: il Dubai Mall. Scopriamo, nelle prossime righe, un itinerario ideale coi giorni che servono, comunemente, per poter visitare Dubai al meglio. 

Giorno 1: sopralluogo delle principali attrazioni 

Vi premettiamo che se state visitando Dubai per la prima volta, una settimana potrebbe essere l’ideale per poter godere al meglio delle principali location che non possono mancare nel vostro diario di viaggio. Di sicuro, il primo giorno sarete stanchi dal viaggio – a meno di non aver noleggiato un jet privato o, comunque, di esservi organizzati per raggiungere Dubai senza stress – vi consigliamo, però, di visitare Downtown Dubai, il souk Al bahar, il Dubai Mall e il Burk Khalifa, possibilmente al tramonto. Non perdetevi lo spettacolo delle fontane danzanti. 

Giorno 2: full immersion nelle tradizioni di Dubai 

Il primo giorno è trascorso all’insegna del relax e di attività che non richiedono uno sforzo eccessivo. Già dal secondo potete concedervi qualche passo in più, alla scoperta delle tradizioni di Dubai, tra i souk, un giro in Abra sul Creek e una visita al quartiere di Bastakiya. Vi suggeriamo vivamente il Dubai Museum e l’Heritage Village: fedele ricostruzione della Dubai del passato. 

Giorno 3: dedicarsi al relax 

Come già precedentemente accennato, Dubai è una meta perfetta anche per rilassarsi. Pertanto, non può mancare un salto alle spiagge della città, per poter riposare dopo i primi due giorni e, magari, concedersi una visita al Bruj Al Arab, ossia la famosa vela di Dubai. 

Giorno 4: Dubai Marina 

Il quarto giorno, soprattutto in alta stagione, vi suggeriamo di visitare l’hotel Atlantis, su Palm Jumeirah. Qui, potrete prenotare una visita al delfinario e nuotare con gli adorabili cetacei, ammirare le creature dell’acquario o trascorrere la mattinata all’Aquaventure Waterpark. 

Giorno 5: safari nel deserto 

Il quinto giorno, non può mancare un divertentissimo safari nel deserto. Esistono diverse tipologie di tour tra cui poter scegliere. 

Giorno 6: alla scoperta dei dintorni 

Dedicate il penultimo giorno a scoprire cosa c’è intorno a Dubai, con una visita alla Grande Moschea ed un’escursione ad Abu Dhabi. 

Giorno 7: ultimo saluto 

Prima di prendere le valigie e imbarcarvi sul volo di ritorno, visitate Madinat Jumeirah e il suo souk o il Mall Of The Emirates, per poi salutare Dubai.