22 Giugno 2024
Italia

Porto di Marina di Pisa: atto di cessione delle aree comunali al privato

Firmato dal Comune di Pisa e dalla società Namira sgr, società che gestisce il fondo immobiliare che sarà sviluppato da Marina Development Corporation, un atto notarile transattivo per la chiusura del vecchio contenzioso al Tar e per la cessione delle aree comunali alla società interessata ad investire nell’area del Porto di Marina di Pisa. “L’operazione che siamo riusciti a portare a termine – dichiara il sindaco di Pisa Michele Conti – rappresenta una svolta decisiva per il completamento del progetto di sviluppo turistico del Porto di Marina. La firma di questo atto notarile, che segue l’approvazione della delibera in consiglio comunale, permette al Comune di Pisa di incassare 5,2 milioni di euro dalla vendita delle aree comunali e consente alla società investitrice di portare avanti il progetto di realizzazione di strutture ricettive, residenze, servizi ed esercizi commerciali destinati ad un turismo di qualità, completando la riqualificazione dell’intera area a ridosso del Porto”.

“L’Amministrazione in questi anni – spiega il Sindaco – ha lavorato in maniera continuativa per interloquire con tutti i privati che si sono affacciati con interesse a questo progetto. Dal momento in cui un investitore ha manifestato la volontà di andare fino in fondo e acquisire le aree, si è messa in moto la macchina comunale. L’impegno dell’Amministrazione è stato quello di portare avanti un lavoro certosino di ricognizione di particelle, terreni e infrastrutture di proprietà comunale da cedere al privato che realizzerà gli investimenti. Grazie ad un intenso lavoro portato avanti con costanza dagli uffici comunali, il Comune è riuscito ad arrivare alla predisposizione di questi atti che finalmente mettono l’investitore in condizioni di portare a termine il piano di sviluppo turistico ricettivo, chiudendo un contenzioso che andava avanti da molti anni e che aveva bloccato la crescita turistica del Porto”.

“L’impegno per la valorizzazione del nostro Litorale in questi anni di amministrazione – conclude Conti – è stato portato avanti con una visione che ha guardato alle grandi potenzialità di sviluppo turistico del nostro territorio: dopo i lavori di riqualificazione delle tre piazze di Marina, secondo un progetto unitario di valorizzazione della passeggiata sul lungomare, viene adesso aggiunto un ulteriore tassello che mancava e che è fondamentale per attirare il turismo di qualità sul Litorale e in città. Come succede in molti porti europei del Mediterraneo, i porti turistici che funzionano rappresentano un punto di approdo per il turismo di qualità che può permeare fino in città, fungendo da volano ad uno sviluppo turistico che amplifica e aggiunge valore alle attrazioni del nostro patrimonio storico e artistico cittadino per cui siamo conosciuti in tutto il mondo”.